Home News Grafici Sismogrammi Ultime 24 ore Articoli  Webcam Meteo DB Plinio
ETNA STROMBOLI MARSILI ISCHIA COLLI ALBANI SISMO VES SISMO FLEG SISMO ISCHIA

NEWS TERREMOTI - BOLLETTINI
!!!Disclaimer da leggere con attenzione!!!
News anno 2014 News I semestre 2015 News II semestre 2015
News I semestre 2016 News II semestre 2016 News anno 2017
Archivio 2018-19 News generali 2017 News anno 2018
Archivio articoli importanti 2018/19

© 2014/2015/2016/2017/2018/2019 
Tutti i diritti relativi alle news sono riservati. Vietata la riproduzione. Obbligatorio citare la fonte per esteso come segue:
"METEOVESUVIO - http://meteovesuvio.altervista.org - Avv. Giuseppe D'Aniello"


VADEMECUM TERREMOTI


17/8/19 VESUVIO: ATTIVITA' SISMICA IN ATTO
Ore 9.15 - In fase di scrittura ed aggiornamento continuo
Nella giornata di ieri è stato registrato un evento con md 2.1 (ore 22.15.43 ora locale, cat. preliminare INGV OV- Nostra stima 2.3 circa), con epicentro in area cono ad una profondità di 0.35km circa. L'evento è stato seguito da una quindicina di micro eventi.
Pochi minuti fa, alle ore 8.55.9 sec. circa ora locale è stato registrato un altro evento che sembra vere una md leggermente inferiore all'evento di ieri (stimabile intorno ad 1.8-1.9).
Vogliamo ricordare che gli eventi, per quanto osservabile, rientrano al momento nella normale attività del vulcano ed erano ampiamente attesi da Noi di MeteoVesuvio in quanto, come consultabile dai Nostri grafici esclusivi, nell'anno 2019 c'è stato un solo evento con md >=2.0 (errata corrige "mancavano ancora eventi con md maggiore o uguale a 2.0") . Quindi, in questo senso, gli eventi erano ampiamente attesi.
Seguiamo la situazione live con aggiornamenti della presente news.
Sismogramma evento poco fa


Ore 9.20 a seguire - Aggiornamenti live

INGV OV cataloga l'evento con md 1.3, prof. 0.36km, epicentro area gran cono (cat. preliminare INGV OV - Ns stima, ripetiamo 1.8 circa) .
Ricordiamo che INGV OV NON fornisce il dato relativo alla magnitudo Richter locale (ML) ma quello relativo alla magnitudo durata (MD). Crediamo che almeno per gli eventi più intensi INGV OV debba e sia tenuto a fornire anche il dato della magnitudo Richter.
Segue elenco ultime catalogazioni INGV OV db Plinio
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/08/17 06:55:10.00 1.3 40.8228 14.4240 0.36 Preliminare
2019/08/17 06:04:8.00 0.5 40.8137 14.4240 1.89 Preliminare
2019/08/17 04:07:10.00 N.D. 40.7938 14.2865 0.98 Automatico
2019/08/17 03:28:40.00 0.2 40.8250 14.4233 0.34 Preliminare
2019/08/17 01:30:10.00 -0.2 40.8188 14.4303 0.10 Preliminare
2019/08/17 00:46:41.00 0.5 40.8153 14.4257 0.60 Preliminare
2019/08/16 22:00:31.00 -0.2 40.8225 14.4272 0.14 Preliminare
2019/08/16 20:46:21.00 0.0 40.8202 14.4317 0.09 Preliminare
2019/08/16 20:32:17.00 N.D. 40.7418 14.4968 4.87 Automatico
2019/08/16 20:26:12.00 0.4 40.8208 14.4292 0.15 Preliminare
2019/08/16 20:21:32.00 0.3 40.8193 14.4275 0.13 Preliminare
2019/08/16 20:16:47.00 N.D. 40.7750 14.4558 1.00 Automatico
2019/08/16 20:15:43.00 2.1 40.8210 14.4263 0.35 Preliminare

Ore 11.35 - Aggiornamento
Situazione calma al Vesuvio. Nel frattempo, registrato e localizzato da INGV OV un solo evento. Si tratta del terremoto con md 0.2, prof. 1km circa, epicentro base sud gran cono, registrato alle ore 11.10.24 sec. circa ora locale (catalogazione preliminare INGV OV, db Plinio):
Ultime due catalozioni:
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/08/17 09:10:24.00 0.2 40.8162 14.4228 0.98 Preliminare
2019/08/17 06:55:10.00 1.3 40.8228 14.4240 0.36 Preliminare




7/8/19 MENSILI: VESUVIO, MANCATA PUBBLICAZIONE DATI FALDE E POZZI: RILEVANZA. ANOMALIE NELL'INCLINAZIONE: PER LA PRIMA VOLTA INGV OV AMMETTE ALTRA CONCAUSA. COINVOLTO IL SISTEMA IDROTERMALE? - FLEGREI: PERMANGONO ANOMALIE - ISCHIA: 4 TERREMOTI A LUGLIO.
Ore 22.30
INGV OV ha rilasciato in giornata i bollettini mensili di Vesuvio, Flegrei ed Ischia alla cui lettura rimandiamo.  Aggiorneremo i Nostri grafici nei prossimi giorni.
Ci scusiamo per i disservizi occorsi al Nostro portale dal 26 al 31 luglio ma, come noto, MeteoVesuvio, per precisa scelta del gestore, non gode di alcun sussidio di natura commerciale derivante da banner pubblicitari od altro e da relativi click o da guadagni da accesso al sito. E' un progetto indipendente.
Chiunque voglia sostenerci può farlo attraverso una libera donazione paypal cliccando qui.
 

Vesuvio - Link al bollettino
A commento dei dati, evidenziamo in primo luogo come manchino del tutto i dati relativi al monitoraggio di falde e pozzi e questo nonostante sappiamo (chi ci legge lo ricorderà certamente) che INGV aveva indicato proprio i bollettini mensili quale sede in cui venivano pubblicati tali dati raccolti ogni sei mesi. Chi ci segue ricorderà perfettamente quanto da Noi riportato in questa news del 4/6/19 (vedasi punto 4 della risposta INGV).
Può darsi che ancora non sono stati eseguiti tali campionamenti.
Tale mancanza di dati, messa in relazione all'anomalìa registrata da alcuni tiltmetri nel mese di luglio ed alla spiegazione fornita da INGV OV, ci fa capire quanto sia urgente provvedere ad un monitoraggio continuo e non semestrale di pozzi e falde acquifere. Sembra una cosa così banale ma, purtroppo, non lo è. Speriamo che poi vengano pubblicati in tempo reale tali dati.
Ciò detto, veniamo al punto che ha attirato la Nostra curiosità. Ecco cosa si legge a pag.9 del bollettino mensile (formattazione Nostra):
"
Dal mese di marzo sono state registrate 7 variazioni di direzione di tilting (NDR. INCLINAZIONE SUOLO) che hanno interessato a fasi alterne ed in tempi successivi tutte le stazioni, iniziando da quella a quota maggiore (IMB) e terminando con quella posizionata a quota più bassa (CMG). In ordine temporale, le anomalie in direzione hanno riguardato IMB il 30/1, CMT il 29/3, CMT e TRC il 30/4, IMB il 30/5, IMB, CMT e TRC il 15/6, CMG il 21/6 ed il 15/7.
Tali variazioni si configurano come un campo di deformazione aggiuntivo a quello generato dalla subsidenza del cratere e che tenderebbe a modulare quest’ultimo in misura maggiore negli ultimi 3 mesi. Probabilmente esso è generato da variazioni di pressione di poro connesse a modifiche nella circolazione idrica sotterranea.
"

Dunque, proviamo ad interpretare con parole semplici quanto leggiamo. Ci sembra di aver compreso che negli ultimi tre mesi sia un atto un processo deformativo e di inclinazione del suolo in area craterica di natura differente. La causa potrebbe (INGV OV afferma "probabilmente") essere dovuto a variazioni di pressione indotte dalle falde acquifere presenti sotto al vulcano.
Ora sappiamo che oltre alla falde superficiali esisterebbe la possibilità di monitorare anche un pozzo presente in zona Trecase/Boscotrecase (pozzo Agip) che è ben presente nei ricordi di chi scrive in quanto, perdonate l'aneddoto, da ragazzino/adolescente nell'area del pozzo andavo a giocare "a pallone" ("a calcio") con gli amici (bei tempi),  approfittando della presenza di un'ampia area piatta. Orbene detto pozzo è profondo circa 2km e all'epoca la temperatura rilevata a quella profondità era di circa 50°C. Fu un "flop" all'epoca in quanto l'AGIP aveva in mente di esplorare la possibilità di realizzare centrali geotermiche e la perforazione non aveva di certo scopi "scientifici".  Ma pare che la zona era molto influenzata dal sistema idrotermale profondo. Ad ogni modo, ben si potrebbe monitorare quel pozzo, se tecnicamente possibile.
Va segnalato, in ogni caso, il dato dell'inclinazione fatto registrare dalla stazione CMG (posta a 112 metri di altitudine tra Torre del Greco/Trecase) pari ad oltre 24 microradianti da inizio anno. 

Per il resto, l'anomalìa della subsidenza marina alla stazione TDG2 ha bisogno ancora di conferme a seguito del confronto coi dati della nuova stazione TDG3 installata proprio per verificare la veridicità e corretteza dell'anomala subsidenza registrata e di cui vi avevamo dato conto in esclusiva assoluta.

Quanto ai rimanenti dati, sono stati registrati 103 terremoti totali di cui 97 localizzati. La Ns stima totale era ben più alta (circa 160 terremoti). Abbiamo sforato di molto. Nessun evento/terremoto a bassa frequenza registratro a luglio altrimenti INGV OV, trattandosi di informazione rilevante, ne avrebbe dovuto dare conto nel bollettino mensile.

Per il resto non riteniamo ci sia altro da segnalare.

Flegrei - Link al bollettino mensile
A commento del bollettino, alla cui lettura rimandiamo, rileviamo come permanga una sismicità "sostenuta" con 47 terremoti registrati, di cui 27 localizzati. Precisiamo che per "sostenuta" intendiamo riferirci alla continuità (settimanale e mensile) con cui ormai si registramo terremoti ai Flegrei, sebbene di energia contenuta.
Permangono tutte le anolmalie in atto.
Sui Flegrei torneremo a breve con un Nostro ariticolo di cui preferiamo non anticipare i contenuti. 

Ischia - Link al bollettino
A commento, rileviamo la registrazione di quattro terremoti nel mese di luglio, di cui uno lcoalizzato. L'evento è stato registrato il giorno 20/7 alle ore 16.39 locali, localizzato nel settore ovest dell'isola.

Nulla da segnalare per il resto.




9/7/19 MENSILI: VESUVIO, L'ANOMALIA ALLA STAZIONE MAREOMETRICA DI TORRE DEL GRECO RICHIEDE APPROFONDIMENTI. INSTALLATA NUOVA STAZIONE. FLEGREI: PROSEGUONO ANOMALIE. PICCO FLUSSO CO2 SOLFATARA. ISCHIA: NULLA DA SEGNALARE.
SISMICITA': EVENTO A LARGO DI ISCHIA ML 2.4 REGISTRATO L'8 LUGLIO. NOSTRA ANALISI

News ore 20.45

Vesuvio
Dal mensile non emergono particolari dati da commentare.
Registrati 82 terremoti a giugno (Vs. Ns stima di 90), nessun evento a bassa frequenza (LF) riportato nel bollettino e, quindi, nessun evento di questo tipo si è verificato nel periodo di riferimento. L'analisi della sismicità degli ultimi anni mostra, a Nostro avviso, un andamento ciclico accentuato nell'ultimo anno sprattutto. Si nota chiaramente come da maggio 2018 sembra essersi innescato un andamento ciclico della sismicità con picchi periodici crescenti. Il grafico che segue (presente anche in home page), mostra chiaramente tale andamento. Ovvio che si tratta di un andamento che potrebbe essere temporaneo e non avere alcuna conferma per il futuro. Ma Noi registriamo tale dato statistico e lo evidenziamo.
 


Quanto al significativo abbassamento del suolo registrato alla stazione mareometrica di Torre del Greco TDG2 di cui vi abbiamo dato notizia esclusiva nei mesi scorsi e tutt'ora in atto, all'Osservatorio Vesuviano ci sembra sia sorto il dubbio che vi possa essere un malfunzionamento della stazione, tant'è che nel bollettino leggiamo che, sebbene ancora in prova, è stata installata una nuova stazione mareometrica accanto a quella esistente denominata TDG3 proprio per verificare la correttezza del dato. Questo, a Nostro avviso, presuppone un'attenzione elevata verso il dato anomalo che ha spinto ad installare una ulteriore stazione. Vedremo cosa ci diranno nel prossimo bollettino mensile che rilasceranno nella prima decade di agosto. I dati attuali, quindi, poiché INGV OV persiste nel non volerli pubblicare in tempo reale o giornaliero sul sito (pur disponendo di tali dati), li conoscerete ad agosto. Bene, anzi, male malissimo.

Quanto ai dati relativi alla inclinazione e subsidenza del cono, pur dicendoci INGV OV che sono oggetto di studi specifici (lo dicono da mesi e mesi), l'intepretazione leggibile nel bollettino è che si tratta di fenomeni non ascrivibili a fenomeni vulcanici.

Una nota breve. Parliamo ora di interventi che da provvisori diventano perenni.
Pensiamo solo alla decisione, che doveva essere temporanea, relativa alla libera e selettiva consultazione del catalogo Plinio. A sinistra della pagina del catalogo Plinio campeggia, ormai da quale anno, la dicitura che tale consultazione è temporaneamente disabilitata. Al tempo mostrammo tutta la Nostra contrarietà per tale decisione che è rimasta però perpetua e non temporanea. Altra dicitura introdotta sempre in Plinio da qualche mese ormai, riguarda possibili problemi di malfunzionamento e/o duplicazione di eventi nel database. Rimarrà lì per anni anche quella? Ai posteri l'ardua sentenza!

Nulla da segnalare per i rimanenti dati. Rimandiamo, come sempre, alla lettura approfondita del bollettino.

Flegrei
Rimandiamo alla lettura dle bollettino.
A commento, notiamo la sostenuta microsismicità a giugno con ben 119 terremoti. Ma il dato che davvero ci ha sorpresi e che è fuori parametro, riguarda il flusso di CO2 (anidiride carbonica) medio mensile misurato in 61 punti della Solfatara. Un dato ponderato quindi (media mensile di 61 punti di rilevamento) che però fa segnare un valore molto alto. Eccovi il grafico con Nostre evidenziazioni. Si  nota come il valore sia passato da un massimo di 9mila circa a 15mila circa con un incremento percentuale in un solo mese di circa il 50%. Dato senza dubbio rilevante e significativo che non notiamo in alcun precedente valore disponibile.
Non ci sembra che INGV OV nel bollettino mensile dedichi un commento a tale dato.


Permanogno tutte le anomalìe in atto negli altri parametri monitorati.

Ischia
Nessun evento sismico a giugno.
A commento riteniamo non ci sia nulla da segnalare. Rimandiamo alla lettura del bollettino.
 
Ci occupiamo ora brevemente di un evento passato in sordina. Si tratta di un terremoto con ML (magnitudo locale) pari a 2.4 ad una profondità di 10km registrato a largo di Ischia il giorno 8/7/19 alle ore 22.28.31 locali. Qui i dati presenti sul portale INGV Terremoti. L'evento è stato catturato anche dai sismografi INGV installati sul Vesuvio e ad Ischia. Di seguito in alto registrazione dell'evento alla stazione IFOR di Ischia ed in basso alla stazione VTIR del Vesuvio. Abbiamo evidenziato il differente momento di arrivo dell'onda P del terremoto.






3/7/19 ESPLOSIONE STROMBOLI: IMPREVISTA ED IMPREVEDIBILE - DATI INGV - ONDA D'URTO CATTURATA DAI SISMOGRAFI DEL VESUVIO ED ISCHIA? FLEGREI: 11 TERREMOTI SETTIMANA 25/6 - 2/7
Ore 22.55
Vi rimettiamo subito il link dove potete scaricare l'ultimo bollettino settimanale dello Stromboli rilasciato da INGV il 2 luglio ed aggiornato al 30 giugno.
Nulla faceva presagire quello che è accaduto oggi pomeriggio alle ore 16.45 circa locali. O meglio, il 25 giugno c'era stata un'esplosione più forte del solito ma gli altri dati, dalla geochimica, all'inclinazione, passando per il sollevamento del suolo, non avevano dato preavviso alcuno di quello che è poi accaduto oggi. Neanche il tremore era in aumento.
Si tratta di un vulcano in continua attività, come noto, dove è ancora più complicato prevedere ed individuare eventuali fenomeni precursori, anche di breve termine, di fasi parossistiche come quelle occorse oggi. INGV Catania lo chiarisce nel bollettino.
Ma la Nostra attenzione è stata attirata da alcuni segnali catturati dai sismografi del Vesuvio. Ci riferiamo alla stazione BKE, soprattutto, ove è chiaramente visibile alle ore 16.59 circa un segnale sismico "ambiguo". Abbiamo analizzato, per quanto ci è possibile, con software sismico dedicato l'onda come catturata da varie stazioni e siamo giunti ad una conclusione: il segnale potrebbe essere semplicemente l'onda d'urto dell'esplosione dello Stromboli. Si tratta forse di un azzardo ma lo spazio percorso nel tempo visibile sui tracciati Stromboli-Vesuvio, è perfettamente compatibile con la velocità di propagazione delle onde sonore nell'aria. In pratica Vesuvio e Stromboli sono ad una distanza di circa 240km in linea d'aria; la velocità del suono a 20°C è di circa 340 metri al secondo, quindi pari a circa 20 km al minuto. Il segnale sismico alla BKE è visibile alle ore 16.59.00 circa, vale a dire poco più di 13 minuti dopo l'esplosione più forte avvenuta allo Stromboli alle 16.45.45 sec. circa. In 10 minuti l'onda ha percorso circa 200km; in 14 minuti 280km, in 13.30 minuti circa 260km. Questo vuol dire che è del tutto verosimile che il segnale visibile su BKE sia dovuto all'onda d'urto dell'esplosione avvenuta allo Stromboli.
Ovviamente questa è solo una Nostra supposizione fondata su osservazioni empiriche.
Di seguito sismogramma Stromboli e sismogramma BKE con evidenziazione degli eventi:

Link



BKE Vesuvio
Link


Rilasciato, nella giornata di ieri, il settimanale dei Flegrei al 2 luglio ore 12.
Nulla di particolare da segnalare se non la registrazione di 11 terremoti nella settimana 25/6 2/7. Permane il sollevamento del suolo; stabile su valori alti la temperatura ai Pisciarelli (115°C.).
 
Abbiamo aggiornato i Nostri grafici.
 


24/6/19 NUOVE STAZIONI SISMICHE ONLINE - COLLI ALBANI, RINVIO A NOSTRO APPROFONDIMENTO
Ore 20.45
Rendiamo disponibile il sismogramma della stazione VCRE che, in fase di test, si è rivelata restituire un segnale sismico più pulito e sensibile rispetto a CRTO e VVDG. Tale stazione è tornata disponibile dopo un lungo guasto unitamente al segnale ora continuo di VTIR. Pertanto abbiamo sostituito il sismogramma delle ultime 4 ore ed aggiunto VCRE agli ultimi 20 minuti.
Quanto al terremoto registrato ai Colli Albani nella giornata di ieri, non intendiamo polemizzare oltre con INGV ma facciamo notare solo che la catalogazione è giunta dopo quasi 20 minuti sul sito INGV mentre era stata sponsorizzata la catalogazione preliminare in tempo reale.
Noi rinviamo alla pagina dedicata ai Colli Albani che rendiamo disponibile da alcuni mesi sul Nostro portale ove potrete trovare rimando a studio INGV e sismogrammi in tempo reale.


19/6/19 PUO' UN VULCANO INATTIVO DA 10MILA ANNI ESPLODERE IN UNA PLINIANA CON PRECURSORI DI SOLE 24 ORE? SI - LA COMMISSIONE DI ACCESSO DICHIARA INAMMISSIBILE IL NOSTRO RICORSO - INGV: NUOVO SITO WEB E CATALOGAZIONI "NAZIONALI" IN TEMPO REALE - FLEGREI: 35 TERREMOTI SETTIMANA 11/18 GIUGNO
Ore 21-45
Due parole sulla decisione della Commissione di accesso agli atti che ha dichiarato inammissibile il nostro ricorso diretto all'ottenimento di dati mediante pubblicazione sul sito INGV OV. Ricorderete che avevamo chiesto l'accesso ad una serie di dati relativi al monitoraggio dei vulcani campani mediante pubblicazione sul sito web istituzionale di INGV OV. Avverso il silenzio, avevamo proposto ricorso. Dopo circa 90 giorni INGV Roma ci aveva risposto e di tanto vi abbiamo già ampiamente dato conto nelle news precedenti. Ora arriva la decisione della Commissione che, a torto, a Nostro avviso, ha qualificato interamente come richiesta di accesso civico (e non ex L.241/90) la Nostra istanza diretta ad INGV OV, dichiarandosi incompetente a decidere, segnalando che è possibile ricorrere quindi al Tribunale Amministrativo Regionale. In dettaglio la richiesta di accesso andava proposta, a dire della Commissione, al responsabile per la trasparenza e corruzione di INGV e non all'INGV OV. Non vogliamo dilungarci ma non concordiamo con l'interpretazione data dalla Commissione alla Nostra richesta di accesso. Ad ogni modo valuteremo le opportune iniziative legali da intraprendere. Fatto sta che INGV OV non si adegua spontaneamente alle Nostre richieste e continua a NON pubblicare in tempo reale, pur potendolo fare, i dati richiesti. Questo è il dato concreto. Vogliono una pronuncia giudiziaria che li obblighi a farlo. Un Giudice dovrebbe obbligare un Ente pubblico a pubblicare i dati che raccoglie con strumentazioni pubbliche. Tutto, stumentazioni e personale, pagato coi soldi dei contribuenti!

Ma veniamo alla novità pubblicizzata da INGV. Da qualche giorno era online un nuovo sito INGV recante la dicitura "versione beta" in alto a dx.  Ad ogni modo, arriva la novità della pubblicazione in tempo reale delle catalogazioni effettuate in automatico dalle strumentazioni e software. Link al nuovo portale. Ottimo. Abbiamo notato che mancano i dati relativi alla sismicità dei vulcani campani ma da qualche parte abbiamo letto da tempo che è prevista una implementazione anche di tali dati. Quindi, INGV dovrebbe specificare nel comunicato "ad eccezione dei vulcani campani". Speriamo solo che si provveda a fornire, come avviene per tutti i terremoti catalogati da INGV, non il dato della MD (fornito attualmente da INGV Osservatorio Vesuviano su Plinio) ma quello della ML. Si perché tra i due c'è una grossa differenza. Il secondo la ML (magnitudo locale utilizzata per tutti i terremoti e per quelli dell'Etna, ad esempio) rappresenta, per dirla semplice, l'effettiva "forza" del terremoto, essendo la MD invece (di facile calcolo) collegata alla durata del terremoto (magnitudo duration) e, per quanto abbiamo letto, spesso sottostima l'evento rispetto alla ML.

Ora, chi è arrivato fin qui, può cliccare sul link seguente dove vi parliamo di quanto accaduto nel 2008 in Cile. Un vulcano inattivo da circa 10mila anni si risveglia in 24 ore dando origine ad una potentissima eruzione pliniana.

Quanto ai Flegrei, dal bollettino settimanale apprendiamo che sono stati registrati 35 terremoti nella settimana 11/18 giugno, di cui 28 localizzati e presenti quindi su Plinio. Costante il sollevamento del suolo a 0.7cm/mese circa; si mantiene a 115° la temperatura della fumarola principale ai Pisciarelli.
Buona lettura.
Il Gestore, Avv. Giuseppe D'Aniello



16/6/19 GRANDE NOVITA' ESCLUSIVA - SISMOGRAMMI INEDITI VESUVIO, FLEGREI, ISCHIA IN TEMPO REALE ED IN ESCLUSIVA SU METEOVESUVIO
Ore 14.30
Stentiamo a trovare le parole per descrivere la portata della novità che interessa METEOVESUVIO.
In esclusiva assoluta forniamo sismogrammi in tempo reale ed inediti di numerose stazioni sismiche relative al Vesuvio, Flegrei ed Ischia.
Si tratta dei sismogrammi di stazioni sismche ULTERIORI rispetto a quelle fornite da INGV Osservatorio Vesuviano facenti parte della rete INGV.
Abbiamo elaborato sismogrammi personalizzati nell'ottica di rendere facilmente consultabili ed individuabili eventuali eventi sismici che dovessero interessare gli anzidetti vulcani.
Questo si traduce nella possibilità di fruire in maniera libera di ulteriori sismogrammi rispetto a quelli pubblicati da INGV OV e lo facciamo Noi di METEOVESUVIO mettendo a disposizione un Nostro server interno che elabora i dati "RAW" trasmessi dalle stazioni INGV anzidette.
Lo facciamo Noi senza godere di alcun sovvenzionamento pubblico e senza alcun ritorno economico visto che il Nostro portale è senza banner pubblicitari conservando un taglio esclusivamente scientifico e non commerciale.
Con grande soddisfazione dunque vi invitiamo a visitare innanzi tutto la home page del sito, la relativa area e la pagina relativa alla Guida alla lettura.
Oltre alle informazioni sismiche disponibili in home page, abbiamo creato tre sezioni dedicate al Vesuvio, Flegrei ed Ischia ove è possibile consultare i nuovi sismogrammi.
Il servizio è fornito in via sperimentale e potrebbe presentare bug e problemi di aggiornamento.
Un saluto a tutti, il Gestore avv. Giuseppe D'Aniello
PS. Un ringraziamento va a Luigi senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile.
Un grazie anche a Giuseppe.
Grazie ragazzi.




7/6/19 BOLLETTINI MENSILI. VESUVIO: NESSUN EVENTO LF, TERREMOTO MD 2.5 RIVISTO A 4.42 KM DI PROFONDITA', ANOMALIA STAZIONE MAREOMETRICA TORRE DEL GRECO, PICCO CO2 FUMAROLA B1, ULTERIORE AUMENTO TEMPERATURA TILTMETRO CMT. FLEGREI: CONCENTRAZIONE CO ALLA SOLFATARA SU NUOVI MASSIMI. ISCHIA, NULLA DA EVIDENZIARE.
Ore 22.40
Aggiorneremo i Nostri grafici nei prossimi giorni.

Vesuvio
Rimandiamo, come sempre, alla lettura del bollettino mensile.
A commento, notiamo che INGV OV "si accorge" del rilevante abbassamento del suolo che sta interessando ormai da qualche mese la stazione mareometrica di Torre del Greco. Già vi avevamo dato conto in perfetta solitudine di una anomalìa del dato per il mese di aprile che, a maggio, prosegue ulteriormente "crollando" di un altro centimetro circa in un mese (dato senza dubbio significativo e rilevante).  
Eccovi il grafico tratto dal bollettino con Nostre evidenziazioni:
Grafico

Notiamo poi una curiosità riferita al dato relativo all'inclinazione del suolo che si ferma al 20 maggio. Mai, prima di questo bollettino, INGV OV aveva limitato il "dato" a 10gg prima della stesura del relativo bollettino mensile. A pensar male la cosa riguarda per caso la Nostra richiesta di accesso del 15 marzo 2019? Si vuole fose dire che quel dato non è disponibile in tempo reale? Oppure si tratta di una semplice "coincidenza"? Vedremo.

Passando ai dati, le anomalìe riscontrate (si parla di dati significativi) nella inclinazione della parte alta del vulcano, proseguono e sono sempre oggetto di studio ed approfondimento, come l'anomalìa registrata alla stazione mareometrica di Torre del Greco. Prima o poi (speriamo prima possibile!) INGV OV ci dirà con un comunciato od approfondimento in italiano e  non a pagamento (ci riferiamo alla brutta abitudine di pubblicare in inglese e spesso a pagamento approfondimenti su dati raccolti dalle reti di monitoraggio pubbliche), cosa sta accadendo!
Noi notiamo, mentre INGV OV non lo rileva, che la temperatura in pozzo (a 25mt) al tiltmetro CMT posto ad oltre 800 metri in quota, è ulteriormente aumentata passando da 0,22 a 0,25°C.

Analizzando poi la geochimica, notiamo il notevole balzo nel flusso della CO2 (anidride carbonica)  fatta registrate dalla fumarola craterica B1. Parliamo di un dato che eguaglia il record fatto registrare nel 1999 e negli anni imemdiatamente successivi.
Eccovi il grafico tratto dal bollettino mensile con Nostre evidenziazioni:

Grafico

Guardate dopo quanti anni è stato rirpeso il monitoraggio di questa fumarola. Dopo le Nostre costanti pressioni. Infatti si nota come dal 2010 al 2016 non esistono dati.

Passando al "famoso" terremoto di md 2.5, in sede di revisione, la profondità è passata a 4,42km e l'epicentro bordo est del Somma. Nessun riferimento ad eventi a bassa frequenza e quindi, poiché il bollettino avrebbe dovuto riportarli, ne deduciamo che anche il terremoto con md 2.5 non è stato a bassa frequenza.
Eppure le frequenze calcolate da software sismici, sembrano dire altro, come da Nostra news del 19/5. Ma non siamo sismologi e quindi prendiamo atto di quanto affermato, seppur tacitamente, da INGV OV.
Ad ogni modo si tratta di un terremoto abbastanza raro per la profondità fatta registrare. Erano circa quattro anni che non ne venivano registrati a quella profondità.
Il numero totale di terremoti a maggio è stato di 125 (vs Nostra stima di 132), quelli localizzati sono stati 110. Ormai il dato della sismicità (sebbene di bassa intensità) si sta attestando su livelli più elevati del solito. Difatti siamo lontani dai consueti 40-60 eventi mensili di qualche anno fa. Basta dare uno sguardo al grafico in home page per rendersene subito conto.  
Confermato lo sciame dai Noi segnalato in esclusiva assoluta registrato il 25/5 di 23 terremoti di bassa magnitudo (Noi ne avevamo segnalati 18). 

Lo stato del Vesuvio rimane a livello "verde" ed i fenomeni sopra descritti non sono associabili a variazioni nello stato di fondo del vulcano, come si legge nel bollettino mensile.

Flegrei
Rimandiamo alla lettura del bollettino mensile.
A commento, possiamo segnalare il trend ormai molto deciso al rialzo assunto dalle concentrazioni di CO (monossido di carbonio) alle fumarole della Solfatara mentre diminuisce quello del rapporto CO2/CH4. In parole povere, l'alta concentrazione di CO riflette un aumento della temperatura del sistema, mentre la diminuzione del rapporto CO2/CH4 dimostrerebbe che attualmente non c'è u  uovo imput magmatico. Tuttavia, nel billettino a pag.20, ad un certo punto si legge: "Sia l’aumento della temperatura di equilibrio della parte più profonda del sistema idrotermale che variazioni delle sue condizioni redox (verso condizioni più ossidanti, magmatiche) possono essere la causa dell’aumento del rapporto CO2/CH4 (i.e. diminuzione relativa delle concentrazioni di CH4) (Chiodini et al., 2015a)." Cioè, dopo aver parlato delle cause della riduzione del valore CO2/CH4 leggiamo che questo rapporto è aumentato. Con tutta evidenza ci sembra che per un refuso INGV OV ha dimenticato di eliminare dal bollettino questo paragrafo che si riferiva a dati dei mesi precedenti.
Ma eccovi il grafico della concentrazione della CO alla Solfatara (tratto dal bollettino mensile):
Grafico


Registrati 34 terremoti a maggio. Permangono le diffuse anomalìe registrati dalle altre stazioni di monitoraggio. Ma sui Flegrei contiamo di tornare a breve con una Nostra analisi.

Ischia
Nessun evento registrato a maggio. Rimandiamo alla lettura del bollettino mensile.



4/6/19 CLAMOROSO! DOPO CIRCA TRE MESI, A DUE GIORNI DALLA DECISIONE SUL NOSTRO RICORSO, CI RISPONDE INGV ROMA IN MERITO ALLA RICHIESTA INVIATA AD INGV OV IL 15 MARZO 2019. E LO FA LASCIANDOCI, SE POSSIBILE, ANCORA PIU' PERPLESSI.

Ore 21.20
Mancano solo due giorni alla decisione sul Nostro ricorso avverso il silenzio-rigetto sulla istanza di accesso del 15/3 rivolta ad INGV Osservatorio Vesuviano e, a distanza di quasi 3 mesi, ci risponde INGV sede di Roma.

Ma ecco cosa avevamo chiesto ad OV il 15 marzo:
"
1) la pubblicazione in tempo reale sul sito INGV OV http://www.ov.ingv.it dei dati relativi alle temperature e geochimica delle fumarole acquisite dalle stazioni automatiche presenti sul Vesuvio ed ai Campi Flegrei;
2) la pubblicazione di un catalogo od elenco dei terremoti a bassa frequenza (LF-LP-VLP) che si registrano al Vesuvio, ai Flegrei e ad Ischia con aggiornamento in tempo reale, giornaliero, settimanale e/o mensile;
3) la pubblicazione in tempo reale sul sito INGV OV dei dati relativi all'inclinazione/sollevamento del suolo rilevati dalle stazioni automatiche presenti al Vesuvio ed ai Flegrei;
4) la pubblicazione sul sito e/o nei bollettini mensili dei dati relativi al monitoraggio dei pozzi e falde acquifere dell'area vesuviana."

OV, non ci aveva risposto ed avevamo proposto ricorso contro il silenzio-rigetto. La Commissione si riunirà, ripetiamo, tra due giorni.

Stentiamo ad afforntare questo articolo senza calarci nel ruolo che ci è proprio che è quello di Giuristi. Ma è curioso davvero leggere come esordisce INGV che "sentenzia" subito, calandosi in un ruolo che non gli compete, classificando la Nostra richiesta di accesso non rientrante nella L.241/90, senza però prima aver "buttato" le mani avanti giustificando la omissione di risposta invocando la complessità dell'istruttoria (?) effettuata a seguito della Nostra istanza. Preferiamo non commentare anche la parte in cui, a torto, INGV richiama uno stralcio di un precedente (che ci vide vittoriosi) solo nella parte in cui la Commissione negò la propria competenza nell'adozione di provvedimenti positivi contro la P.A. Ma qui andiamo troppo nel tecnico e non vogliamo annoiare i lettori. Andiamo quindi al nocciolo.

Ma cosa emerge dalla risposta INGV? Che abbiamo ottuenuto la pubblicazione sul bollettino mensile dei dati relativi al monitoraggio dei pozzi e falde acquifere! Un'altra Nostra esclusiva vittoria che si aggiunge a tante altre di cui beneficeranno tutti i cittadini vesuviani e non! Ma i dati vengono raccolti due volte l'anno, avete letto bene, due volte l'anno. Pozzi e falde monitorate due volte l'anno? Parola di INGV.
 
In ogni caso la risposta è assolutamente inconcludente ed insufficiente. Anzi, a Nostro avviso suscita interrogativi non proprio rassicuranti e vi spieghiamo perché.

Quanto ai punti 1) e 3) della Nostra istanza (temperature fumarole/geochimica, inclinazione/sollevamento suolo), ci viene sostanzialmente detto che le tecniche attuali non consentono la pubblicazione dei dati in tempi più rapidi rispetto a quanto avviene ora (frequenza massima di pubblicazione è settimanale ed avviene solo per i Flegrei). Al di la del fatto che ci risulta che esistono stazioni che monitorano in tempo reale e trasmettono in tempo reale tali dati alla sede INGV OV (e lo abbiamo documentato nel ricorso in Commissione), la domanda sorge spontanea: semplificando, occorre una settimana per sapere l'andamento di una temperatura? Preferiamo non commentare. Eppure avevamo chiesto i dati rilevati dalle stazioni in automatico che, ripetiamo, li trasmettono in tempo reale/giornaliero ad INGV OV.

Non è mancata poi la solita lezioncina sulla dicitura dei "terremoti" LF/LP/VLP che troviamo stucchevole atteso che in letteratura scientifica, come abbiamo dimostrato qui, si parla anche di "terremoti" a bassa frequenza (LF/LP/VLP). Ma non è il caso di cedere alla provocazione ed andiamo oltre. Per questi eventi, INGV, ignorando che avevamo chiesto anche solo un "elenco" (catalogo "o" elenco!), precisa quello che già sappiamo: non è semplice determinarne tutti i parametri (profondità, epicentro, magnitudo). Quindi non esiste questo catalogo/elenco? INGV ci dice quindi che questi eventi, la cui importanza in vulcanologia è fuori discussione, non vengono in qualche modo catalogati? Ma la cosa che ci lascia perplessi è la parte in cui, a tal proposito, INGV ci dice "Al momento, non ci sono le risorse per poter procedere alla restituzione in tempo reale di quanto richiesto".
Ora, a parte le domande che sorgono nel leggere questa affermazione, INGV ignora ancora che avevamo chiesto l'elenco o catalogo in tempo reale giornaliero, settimanale, mensile!

Ma il richiamo alla mancanza di "risorse" lo ritroviamo anche al punto 2) della comunicazione pervenutaci. INGV sostiene che ha aderito alla politica di open access data, con una dichiarazione fumosa che suscita ulteriori interrogativi. Ci domandiamo: quali dati sono in open access, cioè liberamente accessibili e fruibili? Si riferisce alla sismicità o anche agli altri dati? Dove reperirli? Lo sa INGV che è tenuto ad indicare le modalità per fruire di questi dati? Ecco cosa dice INGV nella comunicazione (formattazione Nostra): "In futuro, a valle dell'acquisizione di opportune risorse, non si esclude di poter rendere disponibili in tempo reale anche altre tipologie di dati".
Dunque in futuro e a valle dell'acquisizione di opportune risorse.

Concludiamo, amaramente, con una considerazione.
Indipendentemente da quello che dirà la Commissione nella seduta del 6 giugno prossimo, sembra che all'INGV manchino "risorse" per poter pubblicare in tempo reale i dati acquisiti dalle reti di monitoraggio. 

Ci fermiamo qui.

Di seguito contenuto integrale della comunicazione della quale abbiamo sottolienato in rosso i punti su cui ci siamo soffermati.

Buona lettura:

Lettera




25/5/19 NEWS STRAORDINARIA: VESUVIO, SCIAME IN CORSO
Ore 21.22 (in corso di scrittura ed aggiornamento)
Aggiornamenti news
Ore 22.10
Se escludiamo gli eventi registrati dalle ore 19 alle 19.13 circa locali (17.00 17.13 UTC), lo sciame iniziato in serata alle ore 20.34 circa (18.34 UTC) ha fatto registrare circa 18 eventi, l'ultimo alle 22.05 circa locali. Tutti gli eventi sono di md basse, come confermato dalle prime catalogazioni preliminari disponbili sul sito INGV OV. Aggiorniamo l'elenco catalogazioni dispinbili sul sito INGV OV db Plinio (comprende, lo ribadiamo ancora, solo gli eventi al momento localizzabili):
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/05/25 19:25:13.00 N.D. 40.8033 14.4480 3.39 Automatico
2019/05/25 19:22:11.00 0.6 40.8250 14.4278 0.83 Preliminare
2019/05/25 19:17:27.00 1.1 40.8183 14.4312 0.15 Preliminare
2019/05/25 19:09:17.00 0.7 40.8207 14.4272 0.13 Preliminare
2019/05/25 19:00:0.00 0.6 40.8197 14.4303 0.12 Preliminare
2019/05/25 18:54:58.00 0.3 40.8237 14.4295 0.14 Preliminare
2019/05/25 18:35:7.00 0.4 40.8193 14.4322 0.07 Preliminare
2019/05/25 17:05:20.00 1.1 40.8220 14.4227 0.06 Preliminare


Ore 21-22
Interrompiamo il silenzio per segnalare che è in corso uno sciame sismico al Vesuvio.
Al  momento abbiamo contato un 16 eventi che sembrano tutti di intensità moderata (minore di 1.5 MD).

Di seguito ultime catalogazioni INGV OB db Plinio (ore 21.27)
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/05/25 19:25:13.00 N.D. 40.8033 14.4480 3.39 Automatico
2019/05/25 19:22:10.00 N.D. 40.8103 14.4827 0.46 Automatico
2019/05/25 19:17:25.00 N.D. 40.7575 14.5828 4.21 Automatico
2019/05/25 19:09:17.00 N.D. 40.8195 14.4368 0.18 Automatico
2019/05/25 18:54:54.00 N.D. 40.7755 14.4530 17.30 Automatico
2019/05/25 18:35:7.00 0.4 40.8193 14.4322 0.07 Preliminare
2019/05/25 17:05:20.00 1.1 40.8220 14.4227 0.06 Preliminare







19/5/19 NEWS STRAORDINARIA SU EVENTO IERI SERA VESUVIO MD 2.5 - SI TRATTA DI UN TERREMOTO A BASSA FREQUENZA (LF)?
Ore 9.30
Interveniamo con questa news che ha carattere straordinario in quanto permane la sospensione parziale dell'attività del sito. Tuttavia l'evento in parola merita un approfondimento. Ringraziamo chi ci ha espresso solidarietà.

Dunque, come sarà accaduto a molti, le varie app hanno invato sul tardi (dopo la mezzanote sembra) una notifica con un evento localizzato in mare a largo della costa campana con md 2.5, prof 2km circa. Sul tardi è comparsa su Plinio la catalogazione INGV OV che dava l'evento localizzato a 2,2km di profondità circa in corrispondenza del gran cono. Alle 7.49.00 di stamane è comparsa una nuova catalogazione su INGV CNT operata sempre dalla sala sismica INGV OV (link).
Disponiamo delle tracce sismiche dell'evento in parola e vi diciamo subito che, per quanto osservabile, si tratterebbe di un terremoto a bassa frequenza (LF) del tipo di quelli registrati durante lo sciame di fine novembre-inizi dicembre 2018. Questo è quanto ci risulta dall'osservazione dei sismogrammi e dall'analisi delle frequenze dominanti (6-8hz) che vi mostriamo in esclusiva assoluta:
Sismogramma evento (tre stazioni Vesuvio):



Sismogramma con analisi frequenza evento stazione Vesuvio VCRE:




Ora, se si tratta di un evento LF, INGV OV è riuscito a localizzarlo e lo ha inserito su Plinio. Si tratta di una catalogazione preliminare e dunque soggetta a revisione.

Di seguito ultime catalogazioni presente su Plinio (in giallo levento md 2.5):
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/05/18 21:11:18.00 2.5 40.8220 14.4330 2.23 Preliminare
2019/05/17 13:02:28.00 0.5 40.8213 14.4250 0.17 Preliminare
2019/05/17 04:26:6.00 0.5 40.8182 14.4283 0.08 Preliminare
2019/05/17 04:25:51.00 0.0 40.8143 14.4282 0.58 Preliminare
2019/05/16 19:37:41.00 0.7 40.8213 14.4270 0.15 Preliminare
2019/05/16 11:52:31.00 0.9 40.8182 14.4277 0.12 Preliminare
2019/05/16 02:03:16.00 0.3 40.8165 14.4270 0.06 Preliminare
2019/05/15 23:55:4.00 0.1 40.8195 14.4275 0.09 Preliminare
2019/05/15 00:20:9.00 0.3 40.8240 14.4290 0.15 Preliminare




15/5/19 SOSPENSIONE ATTIVITA' SITO -NOTA DEL GESTORE
Arriva un momento in cui è opportuno prendere una pausa.
Riteniamo non sussistenti i requisiti minimi per continuare ad operare.
Abbiamo notato un atteggiamento "ostile" che ha portato a determinate decisioni.
A questo si aggiunge un comportamento apatico e piatto della stragrande maggioranza dei cittadini. Riteniamo che, al momento, non sussistano più le condizioni per poter svolgere il Nostro compito. Abbiamo ottenuto tanti risultati, ma tanti fino ad oggi. Sono sotto gli occhi di tutti. Sempre senza alcun ritorno ma solo per amore della verità, della scienza ed in ossequio ai principi di trasparenza e legalità che dovrebbero essere alla base dell'operato degli organi della pubblica amministrazione e della P.A. in generale, INGV e DPC compreso.
Al momento, quindi, resta sospesa ogni attività di MeteoVesuvio.
Il Gestore, avv. Giuseppe D'Aniello



13/5/19 RIGETTATO IL NOSTRO RICORSO CONTRO IL DPC - LA COMMISSIONE DI ACCESSO RITIENE CONGRUA LA RICHIESTA DI PAGAMENTO
Ore 13
Dunque, questa volta è andata male.
La Commissione di accesso ai documenti amministrativi ritene legittima la richiesta di pagamento avanzata dal Dipartimento di protezione civile in merito alla Nostra richiesta di accesso alla Rendicontazione relativa ai vulcani campani II semestre 2017.
In particolare la Commissione ritiene legittima la richiesta di pagamento calcolata per pagina (ricordiamo) accogliendo la tesi difensiva del DPC che ha sostenuto che benché il file richiesto sia "informatico" (formato pdf) tuttavia esso è il risultato di una "attività di estrapolazione e rielaborazione". In pratica, per quanto abbiamo potuto apprendere dalla decisione (atteso che la Commissione non ci ha trasmesso la memoria difensiva del DPC né quest'ultimo si è preoccupato di farcene avere copia almeno a titolo di cortesia!!!), il file in formato pdf che abbiamo richiesto è il risultato di questa rielaborazione di un altro file pdf e quindi è legittima la richiesta del pagamento di euro 30,42 pari a 0,52 euro per 2 facciate per "costo di riproduzione".
Due considerazioni: 1. il documento in parola dovrebbe essere pubblicato sul sito INGV e del DPC e quindi il problema di richiederne l'accesso non dovrebbe proprio porsi; 2. passa il principio che qualora l'Amministrazione o Ente debba procedere allo stralcio di documenti da un pdf e generare un altro pdf si debba pagare un tot moltiplicato il numero di pagine del nuovo pdf.
A Noi sembra che la decisione adottata dalla Commissione non corrisponda ai principi di cui alla L.241/90 ss.mm.ii.. Non c'è alcun costo di riproduzione da sostenere. Il DPC ha dovuto solo "tagliare" un file pdf più grande come numero di pagine.
Ma ora è inutile stare qui ad approfondire, fatto sta che il Dipartimento di Protezione civile, che opera presso la Presidenza del Consiglio dei Minsitri (attuale Governo), ha avuto l'ok della Commissione di accesso (link alla composizione).
Ovviamente non pagheremo per avere informazioni che dovrebbero essere pubbliche!
Ci domandiamo cosa farebbe il Dipartimento in caso di centinaia, migliaia di richieste di accesso da parte dei cittadini residenti in zona rossa (pienamente legittimati uno ad uno a farlo) rivolte ad avere quel documento. Chiederebbe soldi a tutti? Generato il pdf chiederebbe a ciacuno 30,42 euro?
E ancora, se avessimo chiesto tutto il file pdf relativo alla Rendicontazione (senza la limitazione dei vulcani campani) cosa avrebbe opposto il DPC?
Un saluto a tutti.
Il Gestore, avv. Giuseppe D'Aniello

PS. Come chiaramente visibile ci sono dei problemi ad alcuni sismogrammi pubblicati da INGV OV. Segnaliamo che un guasto improvviso interessa la Nostra webcam. Cercheremo di risolvere il problema.


8/5/19 INOLTRATO RICORSO CONTRO INGV OSSERVATORIO VESUVIANO DOPO IL SILENZIO SULLA NOSTRA RICHIESTA DI ACCESSO E PUBBLICAZIONE DOCUMENTI DEL 15/3 - SETTIMANALE FLEGREI: SEI EVENTI SETTIMANA 30/4- 7/5. EVENTI DEL 4 DA NOI SEGNALATI - APPROFONDIMENTO
Ore 16.30
In data odierna abbiamo inoltrato formale ricorso alla Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi contro il silenzio-rigetto di INGV OV sulla Nostra richiesta del 15/03/2019. Ora non ci resta che attendere le determinazioni della Commissione adita.

Intanto dal bollettino settimanale 30/4 - 7/5 relativo ai Flegrei rilasciato nella giornata di ieri da INGV OV, emerge che sono stati registrati sei eventi nel periodo e che non erano eventi sismici quelli da Noi segnalati qui e quello riportato in automatico su Plinio. Potrebbe  trattarsi di esplosioni "artificiali" avvenute in mare ad opera di qualcuno visto che gli eventi sono stati registrati anche dalle stazioni sismiche sottomarine e in particolare dalla stazione CFB2 come da stralcio del sismogramma che vi mostriamo (fonte: http://www.ov.ingv.it) (evidenziazione in giallo sui segnali sismici Nostra):



Tali eventi sono stati comunque registrati anche dalle stazioni a terra come visibile dal sismogramma che postiamo relativo a due stazioni dei Flegrei (CPOZ, Pozzuoli  e CSFT, Solfatara).



Dai due sismogrammi e da quello della stazione sismica sottomarina CFB2 si nota come gli eventi (circa sette dalle 19.24 alle 19.33 UTC) sono stati catturati e registrati sia a terra (CPOZ,CSFT) che in mare (CFB2). Ma, come detto, non si è trattato di terremoti del vulcano flegreo in quanto non presenti nel bollettino ma di eventi la cui origine è, a questo punto, artificiale.
Rimandiamo alla lettura del bollettino settimanale dal quale non emergono, a Nostro avviso, pariticolari novità sia per quanto riguarda il sollevamento del suolo, sia per la temperatura e CO2 ai Pisciarelli.

Segnaliamo che la stazione sismica del Vesuvio VCNE non restituisce valido segnale sismico da circa 48 ore.


6/5/19 DOPO 36 GIORNI APPRENDIAMO DI UNA ANOMALIA ALL'INCLINAZIONE REGISTRATO DA UN SENSORE UBICATO SUL GRAN CONO DEL VESUVIO - BOLLETTINI MENSILI INGV OV - COMMENTO
Ore 14.45
Dunque dopo circa 36 giorni INGV OV comunica ai cittadini vesuviani che un sensore (tiltmetro) che misura l'incilazione del suolo ubicato nel settore sud orientale del gran cono del Vesuvio (CMT) ha mostrato una anomalìa cambiando repentinamente il verso dell'inclinazione. Dal 29 marzo, infatti, tale sensore mostra questa variazione che, se ricordate bene (ve ne abbiamo parlato qui), si aggiunge a quella relativa alla temperatura registrata che vi avevamo segnalato nella news relativa ai bollettini di marzo 2019. Sappiamo che il 25 marzo c'è stato lo sciame di 147 terremoti che INGV OV non collega alla anomalìa registrata (termica e di inclinazione) dal sensore e che invece ci sembra degna di approfondimento. A pag. 8 del bollettino di Aprile 2019, comunque, INGV OV così commenta l'anomalia al tiltmetro CMT: "Per quanto riguarda l’anomalia rilevata a CMT, potrebbe trattarsi di un fenomeno lento gravitativo localizzato nella porzione sudorientale della base del Gran Cono e che resta sotto attenta osservazione." "Attenta osservazione" dunque ma i cittadini esposti a pericolo di vita abitanti in zona rossa ne vengono a conoscenza dopo un mese circa perché INGV OV non pubblica questo dato in tempo reale sul sito! Il dato della temperatura in pozzo al tiltmetro CMT passa da 0,2 a 0,22 °C.

Sia chiaro, nulla che debba far preoccupare, ma ancora una volta si manifesta chiaramente una situazione insostenibile: i cittadini non hanno accesso in tempo reale ai dati delle misurazioni che invece sono disponbili in tempo reale ad INGV OV che, incredibilmente, ignorando precisi obblighi giuridici (ex L.241/90 ex multis), continua a non rispondere alla Nostra PEC del 15 marzo 2019 dove chiedevamo proprio la pubblicazione in tempo reale di questi dati.

Ciò detto, passando velocemente al commento del bollettino mensile, ci piace sottolineare come i terremoti complessivi, localizzati e non, sono stati 74. La Nostra stima era di 73 e dunque abbiamo sbagliato per un solo terremoto.
Nulla viene detto con riguardo a due eventi "ambigui" di cui vi abbiamo parlato in questa news e quindi non sappiamo di cosa si è trattato ma per certo, in quanto il bollettino fa pubblica fede di quanto in esso contenuto, non si è trattato di terremoti a bassa frequenza (LF) del Vesuvio.
Sorvoliamo sulla statistica dei terremoti che INGV OV ha introdotto nel bollettino.
Notiamo, piuttosto, un ulteriore accelerazione nell'abbassamento del suolo registrato dalla stazione mareometrica di Torre del Greco (TGD2 - pag.9 bollettino) che, per il dato letto sul grafico, passa da -2 a -3cm, quindi 1 cm in un mese. Il dato però è soggetto a lievi oscillazioni e non sappiamo cosa accade in questo momento dovendo attendere la prima settimana di giugno (quando INGV OV pubblicherà nel mensile i dati) per capire se tale abbassamento è temporaneo oppure no. 

Rimandiamo e raccomandiamo, come sempre, la lettura del bollettino.

A breve aggiorneremo i Nostri grafici.

Flegrei
Rimandiamo alla lettura del mensile di aprile (come sempre). A commento notiamo come la situazione ai Pisciarelli è ormai giunta ad punto tale che l'area della polla è inaccessibile  al personale tant'è che nel bollettino viene fatto sfoggio dell'utilizzo di un drone equipaggiato con la moderna strumentazione idonea a monitorare l'area anzidetta.
Raccomandiamo la lettura del bollettino.

Ischia
Nessun evento nel mese di aprile 2019.
Rimandiamo alla lettura del bollettino.


5/5/19 FLEGREI: PROBABILI EVENTI NELLA SERATA DI IERI
Ore 8.45
Nella serata di ieri dalle 19.24- 19.32 circa UTC (+2 ore per l'ora locale) sembra siano stati registrati 6/7 eventi.  Al momento INGV OV ha localizzato in automatico un solo evento (19.31.56 sec. UTC) come da dettaglio localizzazioni estratto da Plinio. Altri eventi sono stati registrati e localizzati  nella giornata di ieri e nei giorni precedenti: (db Plinio http://www.ov.ingv.it)
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/05/04 19:31:56.00 N.D. 40.8242 14.1065 0.91 Automatico
2019/05/04 00:41:6.00 0.4 40.8280 14.1487 1.38 Preliminare
2019/05/04 00:40:30.00 0.2 40.8297 14.1467 1.24 Preliminare
2019/05/04 00:40:7.00 0.4 40.8285 14.1448 1.49 Preliminare
2019/05/03 09:43:16.00 -1.0 40.8237 14.1370 0.32 Preliminare
2019/05/01 01:31:17.00 -0.1 40.8235 14.1682 3.36 Preliminare



30/4/19 SETTIMANALE FLEGREI: 13 TERREMOTI 23-30 APRILE. VESUVIO: QUALCUNO FORSE SI AUTOCITA PARLANDO DI FAKE NEWS - ESPANSIONE SERVIZIO ONLINE
Ore 14.00
INGV OV rilascia il bollettino settimanale periodo 23-30 aprile (agg. ore 12 locali, ore 10 UTC) alla cui lettura, come sempre rimandiamo (link).
A commento possiamo osservare che la md massima è stata pari a 0.4, mentre rimane costante il sollevamento del suolo al tasso medio di 0.7cm/mese, il flusso di CO2 e la temperatura ai Pisciarelli (115°C.).
Vogliamo spendere giusto due parole, ma due, perché ci è stato segnalato, che qualcuno si è autocitato pare parlando di fake news sul Vesuvio. Ricordiamo che solo Noi di MeteoVesuvio, in tempo reale e mentre veniva registrato lo sciame del 25 marzo, parlammo da subito di circa 90 eventi, mentre questo "qualcuno" se ne uscì con una fake news di 30 eventi. Ricorderete poi che gli eventi dello sciame del 25 marzo furono 147 e che a marzo furono registrati in totale 247 eventi.
Preferiamo non segnalare un altro grave errore in cui incorre questo "qualcuno" che appunto si è autocitato ed autoaccusato di "fake news".
Intanto segnaliamo, quanto al nuovo servizio che offriamo in home page, che, sempre in via sperimentale, abbiamo aggiunto quegli eventi che sembrano ricadere nella tipologia di frane o esplosioni marine o comunque non associabili alla dinamica Vesuvio.
Da ultimo ricordiamo come l'unico dato in tempo reale di cui disponiamo è quello di alcuni sismogrammi. Stop.


28/4/19 NOVITA': STIMA EVENTI VT ED LF VESUVIO SUL SITO
Ore 14.30
A partire da oggi, nell'ottica del continuo potenziamento e crescita dei servizi offerti (ricordiamo che MeteoVesuvio è sito indipendente senza banner pubblicitari e che potete contribuire al potenziamento e mantenimento effettuando una libera donazione cliccando qui), introduciamo qui in home page un grafico che mostra su base mensile la stima probabilistica numerica dei terremoti registrati al Vesuvio ogni giorno, con la fondamentale distinzione tra eventi VT (vulcano-tettonici, tipici terremoti vesuviani) ed LF (a bassa frequenza, molto rari). 
Il numero dei terremoti si aggiorna, in alcuni casi, in tempo quasi reale (da pochi minuti a qualche ora), in altri con ritardo maggiore (ma comunque presumibilmente entro le 24 ore successive). Si tratta, come precisato, di stima (sia per i terremoti VT che per quelli LF) probabilistica operata dal Gestore del sito rientrante nell'attività di divulgazione senza alcuna valenza scientifica, soggetta ad errori (in eccesso, in difetto o riportante erroneamente eventi che non sono terremoti del Vesuvio). La stima è depurata da eventi che non sono, presumibilmente, associabili a terrremoti del Vesuvio.
 Il servizio è in fase sperimentale.
Per i dati ufficiali consultare sempre il sito INGV OV.
Link alla sezione presente in home page.
Un saluto a tutti.
Il Gestore, Avv. Giuseppe D'Aniello


26/4/19 GRAFICO SU SITO
Ore 21.35
Ricordiamo che in home page esiste una Nostra stima dei terremoti registrati al Vesuvio che viene aggiornata quasi in tempo reale. Tale stima tiene conto dei segnali registrati dalle stazioni sismiche del Vesuvio che potrebbero essere dei terremoti Vesuviani. Tale stima è relativa solo agli eventi registrati al Vesuvio.
Vi riportiamo il grafico presente in home page con indicazione della colonna esatta che indica tale dato. Raccomandiamo la lettura della nota ivi presente.



25/4/19 PUBBLICHIAMO DUE SISMOGRAMMI DAI QUALI RISULTEREBBE CHE IL GIORNO 21 CI FURONO ALTRI EVENTI AI FLEGREI - VESUVIO: EVENTI DI DUBBIA NATURA NELLA NOTTE

Ore 14.00
Dunque, vi diamo conto, senza voler con ciò mimimamente mettere in dubbio quanto si legge nel bollettino INGV OV relativo ai Flegrei rilasciato il 23,  di quanto ci viene segnalato. Abbiamo ricevuto due sismogrammi relativi a tre stazioni sismiche dei Flegrei che mostrerebbero altri eventi non riportati nella tabella di cui al bollettino settimanale pubblicato il 23 da INGV OV.
Le stazioni in questione sono la CPOZ, CSOB e CSFT e dai sismogrammi ricevuti sembrano visibili alcuni eventi che non troviamo nel bollettino, come detto. Precisamente si tratterebbe, per quanto vediamo, di eventi registrati alle ore 15.42.28 e 15.43.26 sec. circa UTC, 14.47.00, 14.47.10 e 14.48.28 sec. circa UTC.
Vi postiamo i sismogrammi ricevuti ribadendo che con ciò ci limitiamo a pubblicare quanto ricevuto senza voler mettere in discussione le catalogazioni fatte da INGV OV che, per quanto ci riguarda, restano le uniche ufficiali cui fare riferimento.
Ma eccovi i sismogrammi i questione:





Intanto al Vesuvio sono stati registrati due eventi di dubbia natura alle ore 23.34.52 sec. circa UTC del 24/4 e 00.25.42 sec. circa UTC del 25/4. Abbiamo verificato, con esito negativo, se magari poteva trattarsi di eventi su scala regionale registrati anche dalle stazioni sismche del Vesuvio, ma niente: a questi orari non risultano eventi regionali. Quindi si tratta di registrazioni sismiche di eventi la cui origine è prossima al vulcano ma, ribadiamo, la cui causa non è certa. Sarebbe interessante verificare la frequenza di questi eventi (si tratta di eventi LF?) ma, ripetiamo, abbiamo più volte chiesto invano ad INGV OV di pubblicare anche questo dato degli eventi.
Eccovi i sismogrammi degli eventi che abbiamo evidenziato con un cerchio rosso e leggermente ridimensionato per comodità di impaginazione:




23/4/19 FLEGREI. DAL BOLLETTINO RISULTANO 20 TERREMOTI NELLA SETTIMANA 16-23 APRILE

Dunque, 
nel primo pomeriggio INGV OV pubblica il bollettino settimanale (alla cui lettura, come sempre, rimandiamo) dal quale risulta che il giorno 21 sono stati registrati nove terremoti, di cui sette localizzati. Noi, come da news precedente, avevamo visto anche altri segnali che sembravano associabili ad eventi sismici ma, evidentemente, ci siamo sbagliati.
Da notare come sono state riviste le magnitudo (quasi tutte al rialzo) e localizzazioni degli eventi "preliminari". Ad esempio, l'evento del 21 ore 18.06.32 passa da una magnitudo di 0.7 ad 1.2. Siamo consapevoli del fatto che vi sia ancora la dicitura "preliminare" accanto agli eventi ma essendo pubblicati nel bollettino riteniamo si tratti di un errore di INGV OV riportato su Plinio dato che gli eventi presenti nel bollettino dovrebbero intendersi "revisionati".
Complessivamente nella settimana 16/23 aprile ore 12 locali, sono stati registrati 20 terremoti, il più energetico con md pari ad 1.2 il giorno 21 ore 18.06.32 sec. UTC con epicentro poco a nord della Solfatara ad una profondità di 1.5km circa.
Prosegue il sollevamento del suolo ad un tasso di circa 0.7 cm mensile, mentre si mantiene sui 115 °C. la temperatura della fumarola ai Pisciarelli.
Seguono catalogazioni presenti su Plinio (http://www.ov.ingv.it) alle ore 19.40 loc.:
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/04/22 21:51:54.00 0.2 40.8270 14.1432 1.05 Preliminare
2019/04/21 18:06:32.00 1.2 40.8348 14.1353 1.52 Preliminare
2019/04/21 15:53:1.00 0.2 40.8257 14.1323 1.44 Preliminare
2019/04/21 15:43:17.00 0.4 40.8240 14.1358 2.12 Preliminare
2019/04/21 15:12:38.00 0.9 40.8243 14.1322 1.67 Preliminare
2019/04/21 14:59:3.00 0.5 40.8268 14.1305 1.72 Preliminare
2019/04/21 14:53:2.00 0.8 40.8250 14.1337 1.73 Preliminare
2019/04/21 14:45:10.00 1.0 40.8265 14.1387 1.22 Preliminare
2019/04/17 00:40:16.00 1.1 40.8342 14.1450 0.57 Preliminare
2019/04/16 12:17:31.00 0.5 40.8242 14.1367 1.38 Preliminare
2019/04/16 10:38:9.00 0.2 40.8228 14.1413 1.45 Preliminare
2019/04/16 10:23:42.00 1.1 40.8247 14.1375 1.47 Preliminare
2019/04/16 10:19:18.00 0.8 40.8233 14.1362 1.04 Preliminare

 

21/4/19 PROBABILE SCIAME DI EVENTI AI FLEGREI

Ore 21.40
Dai tracciato sismici ci sembra di aver individuato uno sciame di eventi registrati ai Campi Flegrei di una quindicina di eventi (dalle ore 14.40 alle 18.07 circa UTC). INGV OV ha localizzato e catalogato, al momento in cui scriviamo, sei eventi con md massima pari ad 1.0 ed epicentro in zona Solfatara a circa 2km di profodnità. Si tratta di catalogazioni preliminari.
Di seguito le catalogazioni disponibili su Plinio (http://www.ov.ingv.it) alle ore 21.40 loc.:
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/04/21 18:06:32.00 0.7 40.8372 14.1388 2.46 Preliminare
2019/04/21 15:43:17.00 0.8 40.8228 14.1365 2.22 Preliminare
2019/04/21 15:12:34.00 0.6 40.8269 14.1363 0.90 Preliminare
2019/04/21 14:59:3.00 0.9 40.8265 14.1358 2.53 Preliminare
2019/04/21 14:53:2.00 0.8 40.8267 14.1377 2.00 Preliminare
2019/04/21 14:45:10.00 1.0 40.8250 14.1358 2.00 Preliminare
2019/04/18 17:38:53.00 N.D. 40.8893 14.2290 3.75 Automatico

Agg. ore 22.15
Altri eventi (in giallo) sono stati localizzati nei giorni precedenti (db Plinio):
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/04/21 18:06:32.00 0.7 40.8372 14.1388 2.46 Preliminare
2019/04/21 15:43:17.00 0.8 40.8228 14.1365 2.22 Preliminare
2019/04/21 15:12:34.00 0.6 40.8269 14.1363 0.90 Preliminare
2019/04/21 14:59:3.00 0.9 40.8265 14.1358 2.53 Preliminare
2019/04/21 14:53:2.00 0.8 40.8267 14.1377 2.00 Preliminare
2019/04/21 14:45:10.00 1.0 40.8250 14.1358 2.00 Preliminare
2019/04/18 17:38:53.00 N.D. 40.8893 14.2290 3.75 Automatico
2019/04/18 08:13:7.00 N.D. 40.8132 14.1277 0.96 Automatico
2019/04/18 06:43:22.00 N.D. 40.8005 14.1567 3.88 Automatico
2019/04/17 00:40:16.00 1.2 40.8340 14.1452 2.14 Preliminare
2019/04/16 12:17:31.00 0.6 40.8203 14.1370 0.89 Preliminare
2019/04/16 10:38:9.00 0.3 40.8203 14.1370 0.92 Preliminare
2019/04/16 10:23:42.00 N.D. 40.8207 14.1368 1.67 Automatico
2019/04/16 10:19:17.00 0.8 40.8252 14.1367 1.60 Preliminare





19/4/19 
COMUNICATO

VISTA LA DECISIONE DI INGV OV DI NON RISPONDERE ALLA NOSTRA PEC DEL 15/3/19,
RITENIAMO NON PIU'
SUSSISTENTE ALCUN CLIMA DI COLLABORAZIONE CON INGV OV CHE PORTO'

ALLA PUBBLICAZIONE ESCLUSIVA AUTORIZZATA DEI SISMOGRAMMI SUL PRESENTE SITO.  AUTORIZZAZIONE RESASI NECESSARIA A SEGUITO DELL''INTERVENTO LIMITATIVO ADOTTATO DALLA DIREZIONE DOPO 20 ANNI DI "LIBERA" CONDIVISIONE DEI SISMOGRAMMI

PERTANTO, UNILATERALMENTE E CON RAMMARICO, ABBIAMO DECISO DI RECEDERE DALL'ACCORDO CON INGV OSSERVATORIO VESUVIANO

RITENIAMO DI POTER COMUNQUE GARANTIRE IL SERVIZIO DI PUBBLICAZIONE
 DEI SISMOGRAMMI SUL NOSTRO SITO
RESTANDO CHIARO CHE ESSI SONO PUBBLICATI NON SUL PRESENTE PORTALE  MA SU QUELLO INGV OV, COME PRECISATO  NELLA HOME DEL PRESENTE SITO.

QUANTO AL SILENZIO SULLA RICHIESTA DI ACCESSO E PUBBLICAZIONE DEL 15/3/19,
 CI RISERVIAMO DI AGIRE NELLE SEDI OPPORTUNE.

PURTROPPO QUESTO COMPORTERA' LA INDISPONIBILITA' DELLE PAGINE
RELATIVE A TUTTI I SISMOGRAMMI ED A QUELLA DELLE ULTIME 24 ORE, OLTRE AD ALTRI EVENTUALI DISSERVIZI SU ALTRE PAGINE DEL PRESENTE SITO

RICORDIAMO CHE L'UNICO DATO DISPONIBILE IN TEMPO REALE, FORNITO DA INGV OV, RIGUARDA IL SEGNALE DI ALCUNE STAZIONI SISMICHE.

MOLTI DEI RIMANENTI DATI AMBIENTALI (ES. TEMPERATURA E COMPOSIZIONE GAS FUMAROLE, SUOLO CRATERE, ETC.), SEBBENE DISPONBILI IN TEMPO REALE AD INGV OV, HANNO, PER IL VESUVIO ED ISCHIA, UN AGGIORNAMENTO MENSILE E, PER ALCUNI RELATIVI AI CAMPI FLEGREI, AGGIORNAMENTO SETTIMANALE.

INOLTRE NON CI RISULTA ESISTERE UN MONITORAGGIO DEI VULCANI SOTTOMARINI PRESENTI A LARGO DI ERCOLANO/TORRE DEL GRECO/ TORRE ANNUNZIATA.





16/4/19-3 PROBABILI EVENTI AI FLEGREI
Ore 22.35
Segnaliamo altri due o tre probabili eventi registrati ai Campi Flegrei alle ore 19.38.50 sec. e 19.57.30 sec. circa (sempre UTC, aggiungere 2 ore per l'ora locale). Attendiamo la catalogazione di INGV OV che ancora non arriva e questo potrebbe, in teoria, far pensare che non si tratta di terremoti del vulcano ma di segnali associabili ad altra causa. Ma attendiamo per capire se abbiamo ragione Noi.
Di seguito le ultime catalogazioni disponibili su Plinio alle ore 22.40 loc.:
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/04/16 12:17:31.00 0.6 40.8203 14.1370 0.89 Preliminare
2019/04/16 10:38:9.00 0.3 40.8203 14.1370 0.92 Preliminare
2019/04/16 10:23:42.00 0.9 40.8253 14.1402 1.19 Preliminare
 


16/4/19-2 RAGGIUNTE LE DUE MILIONI DI PAGINE VISUALIZZATE
Nella giornata di oggi abbiamo raggiunto e superato i 2 milioni di pagine visitate.
 Un traguardo importante che ci colloca tra i primi siti
di natura non "istituzionale" dedicati alla vulcanologia ed a quella dei vulcani campani in particolare. Il tutto senza contributi pubblici e senza scopo di lucro. Un trend di crescita che dalla fondazione (siamo partiti da zero) è stato in costante aumento.
Ricordiamo a tutti che METEOVESUVIO è sito indipendente e senza banner pubblicitari.
Un grazie a chi ci segue e ci sostiene.
Il Gestore
Avv. Giuseppe D'Aniello


16/4/19-1 EVENTI IN CORSO AI FLEGREI - BOLLETTINO SETTIMANALE
Ore 17.30 Aggiornamento bollettino
INGV OV  pubblica il bollettino settimanale periodo 9-16 aprile. Non ci sono i due eventi di stamattina da Noi segnalati precisamente delle ore 5.49.50 sec.circa  e 7.46.30 sec. circa (sempre UTC). Ci siamo sbagliati quindi.
Nella settimana registrati 11 eventi complessivamente, localizzati 9. Un evento ha avuto una md pari ad 1.8.
Stabile a 0.7cm mese il tasso di sollevamento e la temperatura ai Pisciarelli (115 °C.).
Link al bollettino che, curiosamente, reca anch'esso per la prima volta la filigrana che indica la paternità del bollettino.

Ore 12.53

Sono in corso alcuni eventi ai Flegrei. Già in mattinata ne erano stati registrati, per quanto ci risulta, altri due alle ore 5.19 e 7.46 circa UTC. Altri eventi più distintamente visibili sono stati registrati alle ore 10.19.17 e 10.23.42 sec. circa UTC (aggiungere 2 ore per l'ora locale). Un altro sembra visibile alle ore 10.38.10 sec. UTC.
 Ricordiamo che INGV OV rilascerà nel pomeriggio il settimanale 9-16 aprile aggiornato alle ore 12 locali, quindi alle ore 10 UTC. Pertanto, questi eventi successivi alle ore 10 UTC non saranno ricompresi nel bollettino settimanale.
Di seguito le catalogazioni disponibili su Plinio aggiornate alle ore 12.58.00 locali relative all'ultima settimana:
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/04/16 10:38:9.00 0.3 40.8203 14.1370 0.92 Preliminare
2019/04/16 10:23:42.00 0.9 40.8253 14.1402 1.19 Preliminare
2019/04/16 10:19:17.00 0.8 40.8252 14.1367 1.60 Preliminare
2019/04/15 17:52:43.00 0.4 40.8270 14.1442 1.04 Preliminare
2019/04/15 03:00:50.00 0.6 40.8227 14.1402 1.52 Preliminare
2019/04/15 03:00:41.00 -0.5 40.8247 14.1385 0.93 Preliminare
2019/04/14 08:03:8.00 -0.1 40.8203 14.1413 1.13 Preliminare
2019/04/14 08:02:56.00 0.2 40.8220 14.1407 0.88 Preliminare
2019/04/10 22:56:47.21 1.8 40.8272 14.1435 1.18 Revisionato
2019/04/10 19:49:52.53 0.2 40.8242 14.1317 1.53 Revisionato
2019/04/10 19:42:24.56 0.4 40.8218 14.1400 1.13 Revisionato





10/4/19 DEPOSITATO RICORSO AVVERSO PROVVEDIMENTO DPC
Ore 16.20
In data odierna abbiamo provveduto a depositare ricorso impugnando il provvedimento del Dipartimento di protezione civile del 9/4/19.
Vi terremo informati sul relativo esito.
Il gestore
Avv. Giuseppe D'Aniello



9/4/19 IL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE (PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI) CI NEGA L'INVIO GRATUITO DELLE RENDICONTAZIONI CHIEDENDO IL "PAGAMENTO DI COSTI DI RIPRODUZIONE". FLEGREI: 12 EVENTI SISMICI NELLA SETTIMANA 2-9 APRILE.
Ore 19.30
Dunque, per chi non conosce l'importanza delle Rendicontazioni e quanto siano state preziose, rinviamo a questa pagina dove non solo trovate i relativi estratti ma anche importanti dati sulla geochimica e sulla sismicità (bisogna contestualizzare temporalmente quanto leggete nella pagina perché poi nel tempo abbiamo ottenuto alcuni dati che prima non venivano pubblicati nei bollettini). Restano tuttavia preziose in quanto contenenti molte informazioni non disponibili (ad es., dati sul monitoraggio di pozzi e falde, per dirne uno; oppure terremoti a bassa frequenza).
Ciò detto, con comunicazione via PEC ricevuta in data odierna, il DPC (che opera, ricordiamo, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri), contraddicendo se stesso e quanto avvenuto fino ad oggi, ci chiede il pagamento di euro 30,42 per inviarci un documento PDF (di 117 pagine -esempio stralcio rendiconto II sem 2016) via PEC applicando una tariffa di euro 0,52 per facciata. Si tratta del rendiconto II semestre 2017 relativo ai vulcani campani da Noi chiesto con PEC del 12/3/19. Un documento prodotto da INGV ma detenuto dal Dipartimento. Un documento che la Commissione di accesso ai documenti amministrativi con sede in Roma, già da Noi adita in passato vittoriosamente proprio contro un diniego del DPC/INGV, definì come contenente dati ambientali. Un documento che, a Nostro sommesso avviso, dovrebbe essere pubblicato sul sito del Dipartimento e su quello di INGV. Un documento che, come potete visionare alla pagina anzidetta e dal link fornito, è in formato PDF nativo.
Come dire, ti chiedo di pagare per un documento che non solo dovrei pubblicare sul sito ma che "nasce" in formato elettronico. Un documento che contiene informazioni ambientali richieste da un cittadino esposto a concreto pericolo in quanto abitante in zona rossa; richiesto anche quale gestore del presente sito web e delle oltre 4mila persone iscritte alla pagina Facebook Meteovesuvio.
Ora, non vogliamo polemizzare oltre ma, ovviamente, da operatori del diritto valutiamo di agire nelle opportune sedi giudiziarie per ottenere gratuitamente quanto da Noi richiesto ritenendo illegittima ed illecita la richiesta/condotta del Dipartimento (che, ribadiamo ancora, opera presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, quindi, attuale Governo in carica) .
Ultima postilla.
Poiché avevamo chiesto anche i rendiconti relativi al I e II semestre 2018, apprendiamo dal Dipartimento che ad oggi nessuno dei due è stato ancora inviato da INGV al Dipartimento.
Inutile dire, in conclusione, che siamo sconcertati come cittadini e come giuristi.
Per ora ci fermiamo qui.
GD
Stralcio PEC ricevuta:
"


Flegrei
Rimandiamo alla lettura del bollettino pubblicato in data odierna da INGV OV.


8/4/19 VESUVIO: SCIAME DEL 25 MARZO E' STATO DI BEN 146 TERREMOTI. A MARZO SISMICITA' RECORD CON 247 TERREMOTI.  NUMERI CHE SUPERANO ANCHE LE NOSTRE STIME E CHE SMENTISCONO QUANTO LETTO NELL'IMMEDIATEZZA DELLO SCIAME SUI GIORNALI. AGGIORNAMENTO FLEGREI ED ISCHIA.
Ore 14.00 Aggiornamento
Compare una novità sulla home page di INGV OV che di seguito riportiamo:
"

COMUNICAZIONE

A partire da questo mese e contestualmente all'emissione dei Bollettini Mensili, oltre alle informazioni in forma grafica già presenti sul sito, l'Osservatorio Vesuviano pubblica una breve sintesi dell'attività dei vulcani campani. Nei testi vengono raccolte le informazioni principali registrate dalle reti di monitoraggio che operano ai Campi Flegrei, al Vesuvio e all'Isola d'Ischia per dare una comunicazione semplice e rapida sullo stato di attività dei singoli vulcani. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dei Bollettini Mensili"

 Riportiamo quanto leggiamo per il Vesuvio:
"
Durante il mese di marzo 2019 l’attività del Vesuvio si è mantenuta su livelli bassi. Sono stati registrati 247 terremoti (Magnitudo massima=1.8). Da segnalare uno sciame avvenuto il 25/03 con 146 eventi (Magnitudo massima=1.6). Di questi, a causa della loro energia estremamente bassa, è stato possibile localizzarne solo 47, tutti in area craterica a profondità minori di 1 km. La bassa energia liberata durante questo sciame è evidente dalla distribuzione del numero di eventi per intervalli di magnitudo. Infatti, di 14 eventi non è stato possibile stimare la Magnitudo a causa delle basse ampiezze non chiaramente distinguibili dal rumore di fondo, 86 hanno avuto una M minore di 0.0, 38 una M tra 0.0 e 0.9, 6 una M tra 1.0 e 1.4 e solo 2 eventi hanno avuto una M ≥ 1.5. Nel complesso, nel mese di marzo è stato possibile localizzare 130 terremoti ubicati prevalentemente in area craterica con profondità che non superano i 2 km. Solo pochi eventi risultano localizzati all’esterno dell’area del Gran Cono. I dati delle reti di monitoraggio geodetico non evidenziano deformazioni riconducibili a sorgenti vulcaniche ma solo a fenomeni di compattazione del materiale incoerente superficiale. Le misure termografiche effettuate in area craterica mostrano un andamento stazionario della temperatura massima. Le analisi geochimiche effettuate sul bordo e sul fondo del cratere non evidenziano variazioni significative."


Notiamo come vengano forniti dettagli sullo sciame che, incredibilmente, non troviamo nel bollettino mensile. Quindi non ci sembra, per il Vesuvio, una sintesi del bollettino ma un approfondimento sullo sciame del 25!

Ore 12.00

Dunque, è con una certa soddisfazione che leggiamo, nei dati ufficiali e definitivi rilasciati col bollettino mensile rilasciato in mattinata, che avevamo ragione ancora una volta.
Altro che 30 eventi: lo sciame del 25 marzo registrato al Vesuvio è stato di ben 146 eventi (considerando l'intera sequenza del 25). Noi, subito, avevamo compreso ed evidenziato che il numero di eventi era di almeno 70+18 eventi (link sismogramma già pubblicato): i numeri che ora escono nel mensile ci dicono che i terremoti dello sciame sono stati 146, cui si aggiungono altri 101 eventi. In totale a marzo registrato il numero record mensile di 247 terremoti, di cui 130 localizzati (e presenti su Plinio).
Non rinveniamo alcun approfondimento nel bollettino che liquida rapidamente la sismictà registrata. Avremmo gradito un approfondimento. Evidenziamo comunque che questi numeri sono notevolmente superiori rispetto ai 30 eventi di cui parlarono le testate giornalistiche nell'imminenza dell'evento. Riteniamo grave tale disinformazione e solo Noi di MeteoVesuvio avevamo correttamente evidenziato che non erano certo 30 i terremoti dello sciame. Non sappiamo nulla di più in merito in quanto, ripetiamo, manca qualunque tipo di approfondimento da parte di INGV OV.
Ed anche questo non ci piace affatto.
Non rimettiamo il link agli articoli relativi per due motivi: 1. troviamo assurdo che INGV OV "parli" tramite testate giornalistiche che vivono sulla pubblicità e non lo fa con comunicati puntuali sul proprio sito istituzionale; 2. non intendiamo far ottenere ulteriori click (e quindi guadagno) alle predette testate
Ma ecco le due righe e mezza (pg. 2 del bollettino) scarne che INGV OV dedica all'analisi dello sciame:
"Tra le 17:26 e le 23:58 UTC del 25/03, è stato registrato uno sciame sismico consistito in una sequenza di 146 eventi, di magnitudo compresa tra -1.6 e 1.6, localizzati in area craterica a profondità minori di 1 km."

Localizzati 146 eventi? Su Plinio ne risultano localizzati pochissimi. Per scrivere il meno possibile sullo sciame ci sembra sia stata scritta anche una inessattezza in quanto i dati revisionati parlano di una cinquantina di localizzazioni e non di 146.
 
Per il resto, notiamo un aumento della temperatura in pozzo del tiltmetro CMT (situato in quota a 842 metri s.l.m.) che fa registrare un +0,2 °C.
Nella media i dati relativi alla inclinazione, alla subsidenza, nonché quelli geochimici e della temperatura.
Ovviamente nei Nostri grafici (aggiornati per il Vesuvio, per i Flegrei aggiorneremo nei prosismi giorni) si nota come la proiezione annuale per il 2019 arrivi ad oltre 1500 eventi. Si tratta dell'influenza, sebbene mediamente ponderato con Nostra formula esclusiva, del dato record di marzo.
Rimandiamo alla lettura del bollettino mensile.

Stiamo lavorando ad alcune novità. Purtroppo, per problemi personali sopraggiunti, non siamo riusciti a pubblicarle con questo aggiornamento. Contiamo di farlo appena possibile.
Di seguito l'elenco delle catalogazioni revisionate presenti su Plinio mentre scriviamo (in giallo abbiamo evidenziato gli eventi dello sciame del 25):
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/04/08 00:38:19.00 0.0 40.8212 14.4285 0.09 Preliminare
2019/04/08 00:35:48.00 -1.0 40.8175 14.4300 0.18 Preliminare
2019/04/07 23:34:27.00 0.7 40.8168 14.4265 0.05 Preliminare
2019/04/06 13:10:35.00 0.3 40.8177 14.4258 0.17 Preliminare
2019/04/05 03:07:53.00 0.0 40.8203 14.4263 0.17 Preliminare
2019/04/04 15:25:46.00 -0.2 40.8212 14.4250 0.05 Preliminare
2019/04/04 15:06:1.00 0.2 40.8203 14.4335 0.25 Preliminare
2019/04/04 03:02:31.00 -0.4 40.8187 14.4318 0.16 Preliminare
2019/04/04 02:22:38.00 -0.3 40.8217 14.4280 0.16 Preliminare
2019/04/04 02:22:6.00 0.1 40.8183 14.4313 0.13 Preliminare
2019/04/04 01:42:9.00 1.0 40.8163 14.4282 0.35 Preliminare
2019/04/04 00:07:41.00 0.0 40.8173 14.4225 1.30 Preliminare
2019/04/03 01:57:23.00 0.2 40.8088 14.4402 0.12 Preliminare
2019/04/03 01:57:23.00 0.4 40.8103 14.4457 1.45 Preliminare
2019/04/02 02:47:39.00 0.4 40.8215 14.4277 0.13 Preliminare
2019/04/01 13:04:24.00 0.3 40.8237 14.4178 0.07 Preliminare
2019/03/31 22:43:53.46 1.4 40.8215 14.4243 0.17 Revisionato
2019/03/31 19:06:8.12 1.1 40.8208 14.4240 0.05 Revisionato
2019/03/31 07:41:2.29 -0.2 40.8218 14.4333 0.10 Revisionato
2019/03/31 07:23:3.33 0.0 40.8198 14.4317 0.10 Revisionato
2019/03/31 06:56:27.74 0.3 40.8228 14.4263 0.36 Revisionato
2019/03/31 06:25:48.95 -0.1 40.8205 14.4320 0.38 Revisionato
2019/03/30 21:46:24.17 -0.1 40.8238 14.4280 0.39 Revisionato
2019/03/30 19:44:5.87 0.0 40.8198 14.4247 0.13 Revisionato
2019/03/29 21:40:15.54 1.0 40.8228 14.4290 0.53 Revisionato
2019/03/29 14:51:27.07 1.1 40.8232 14.4275 0.48 Revisionato
2019/03/29 02:55:31.99 -0.2 40.8190 14.4330 0.35 Revisionato
2019/03/28 21:48:8.74 -0.7 40.8208 14.4232 0.31 Revisionato
2019/03/26 18:51:40.91 0.0 40.8258 14.4207 0.14 Revisionato
2019/03/26 10:02:33.97 0.0 40.8227 14.4272 0.26 Revisionato
2019/03/26 03:34:6.39 0.1 40.8227 14.4297 0.13 Revisionato
2019/03/26 00:31:27.11 0.0 40.8223 14.4280 0.37 Revisionato
2019/03/26 00:30:42.74 1.5 40.8215 14.4245 0.30 Revisionato
2019/03/25 22:25:51.18 -0.1 40.8250 14.4293 0.63 Revisionato
2019/03/25 21:02:22.59 0.7 40.8200 14.4332 0.39 Revisionato
2019/03/25 20:56:33.92 0.1 40.8208 14.4220 0.71 Revisionato
2019/03/25 20:02:45.81 0.4 40.8228 14.4273 0.48 Revisionato
2019/03/25 20:01:57.27 0.1 40.8227 14.4322 0.32 Revisionato
2019/03/25 19:52:4.94 1.1 40.8263 14.4265 0.36 Revisionato
2019/03/25 19:51:21.83 0.2 40.8213 14.4247 0.24 Revisionato
2019/03/25 19:48:57.82 1.0 40.8255 14.4250 0.26 Revisionato
2019/03/25 19:48:28.61 0.4 40.8230 14.4263 0.25 Revisionato
2019/03/25 19:47:49.34 0.0 40.8238 14.4278 0.36 Revisionato
2019/03/25 19:47:37.77 -0.2 40.8218 14.4268 0.37 Revisionato
2019/03/25 19:43:57.04 1.6 40.8247 14.4280 0.21 Revisionato
2019/03/25 19:33:57.63 0.1 40.8208 14.4255 0.51 Revisionato
2019/03/25 19:16:41.05 0.7 40.8228 14.4207 0.29 Revisionato
2019/03/25 19:11:6.59 0.3 40.8238 14.4278 0.23 Revisionato
2019/03/25 18:18:29.09 0.3 40.8252 14.4303 0.25 Revisionato
2019/03/25 18:17:8.18 0.5 40.8253 14.4297 0.26 Revisionato
2019/03/25 18:12:56.17 0.5 40.8238 14.4275 0.35 Revisionato
2019/03/25 18:06:32.38 0.8 40.8248 14.4285 0.36 Revisionato
2019/03/25 18:04:8.81 0.3 40.8272 14.4272 0.19 Revisionato
2019/03/25 18:02:15.98 1.5 40.8240 14.4230 0.54 Revisionato
2019/03/25 18:00:9.82 0.3 40.8263 14.4318 0.36 Revisionato
2019/03/25 17:59:5.65 0.3 40.8242 14.4257 0.18 Revisionato
2019/03/25 17:57:38.56 0.4 40.8222 14.4245 0.06 Revisionato
2019/03/25 17:56:13.13 0.2 40.8253 14.4315 0.36 Revisionato
2019/03/25 17:55:29.56 0.2 40.8222 14.4260 0.17 Revisionato
2019/03/25 17:54:19.54 0.2 40.8248 14.4303 0.20 Revisionato
2019/03/25 17:54:10.53 -0.1 40.8233 14.4270 0.07 Revisionato
2019/03/25 17:52:30.47 1.0 40.8228 14.4247 0.17 Revisionato
2019/03/25 17:51:21.24 0.7 40.8237 14.4262 0.23 Revisionato
2019/03/25 17:50:10.61 0.3 40.8205 14.4260 0.39 Revisionato
2019/03/25 17:47:15.17 1.2 40.8228 14.4258 0.21 Revisionato
2019/03/25 17:46:27.69 0.3 40.8230 14.4267 0.08 Revisionato
2019/03/25 17:45:11.78 1.2 40.8238 14.4262 0.46 Revisionato
2019/03/25 17:42:16.97 0.2 40.8237 14.4227 0.25 Revisionato
2019/03/25 17:39:45.30 0.6 40.8235 14.4262 0.20 Revisionato
2019/03/25 17:38:48.80 0.8 40.8253 14.4238 0.13 Revisionato
2019/03/25 17:36:59.30 0.4 40.8225 14.4250 0.20 Revisionato
2019/03/25 17:35:25.35 -0.2 40.8235 14.4222 0.14 Revisionato
2019/03/25 17:32:40.24 1.0 40.8232 14.4285 0.55 Revisionato
2019/03/25 17:30:46.35 0.1 40.8228 14.4235 0.21 Revisionato
2019/03/25 17:30:32.95 0.1 40.8223 14.4228 0.11 Revisionato
2019/03/25 17:29:41.69 0.0 40.8233 14.4233 0.19 Revisionato
2019/03/25 17:27:28.09 0.0 40.8225 14.4202 0.13 Revisionato
2019/03/25 17:26:35.67 0.0 40.8218 14.4250 0.14 Revisionato
2019/03/25 09:03:19.21 1.0 40.8210 14.4262 0.09 Revisionato
2019/03/25 06:32:28.44 0.0 40.8202 14.4262 0.12 Revisionato
2019/03/24 10:01:2.08 -0.2 40.8207 14.4268 0.23 Revisionato
2019/03/24 09:13:45.97 0.7 40.8153 14.4303 1.28 Revisionato
2019/03/24 07:29:3.50 -0.4 40.8202 14.4250 0.30 Revisionato
2019/03/24 02:56:20.09 -0.1 40.8193 14.4315 0.01 Revisionato
2019/03/23 16:46:39.73 0.2 40.8227 14.4308 0.23 Revisionato
2019/03/23 06:04:42.24 1.8 40.8220 14.4482 1.17 Revisionato
2019/03/23 05:15:7.07 0.2 40.8195 14.4237 0.09 Revisionato
2019/03/22 14:35:2.54 -0.1 40.8208 14.4240 0.09 Revisionato
2019/03/21 23:45:29.01 0.0 40.8218 14.4287 0.31 Revisionato
2019/03/21 06:11:38.57 -0.1 40.8175 14.4235 0.14 Revisionato
2019/03/21 05:53:33.38 -0.2 40.8073 14.4202 0.66 Revisionato
2019/03/20 00:36:6.52 -0.1 40.8205 14.4233 0.04 Revisionato
2019/03/19 23:49:30.83 0.8 40.8135 14.4387 0.29 Revisionato
2019/03/19 23:45:45.23 0.2 40.8135 14.4385 1.36 Revisionato
2019/03/19 23:44:3.75 1.3 40.8172 14.4467 1.37 Revisionato
2019/03/19 21:30:44.69 0.3 40.8207 14.4253 0.73 Revisionato
2019/03/19 20:37:41.47 1.4 40.8163 14.4328 0.88 Revisionato
2019/03/19 16:58:32.41 0.8 40.8117 14.4343 0.69 Revisionato
2019/03/18 22:31:11.16 0.2 40.8235 14.4257 0.18 Revisionato
2019/03/18 03:45:8.39 -0.1 40.8213 14.4245 0.13 Revisionato
2019/03/17 23:47:6.20 -0.1 40.8243 14.4245 0.27 Revisionato
2019/03/17 23:01:0.70 0.3 40.8227 14.4245 0.09 Revisionato
2019/03/17 22:46:35.62 1.0 40.8185 14.4260 0.27 Revisionato
2019/03/17 03:04:57.96 -0.1 40.8193 14.4260 0.07 Revisionato
2019/03/16 18:14:59.04 1.2 40.8255 14.4242 0.53 Revisionato
2019/03/16 17:36:2.47 -0.2 40.8193 14.4247 0.25 Revisionato
2019/03/16 08:06:38.42 1.2 40.8183 14.4240 1.22 Revisionato
2019/03/16 04:39:29.78 -0.2 40.8217 14.4308 0.20 Revisionato
2019/03/16 00:11:54.78 0.2 40.8180 14.4242 0.15 Revisionato
2019/03/15 23:14:11.98 0.6 40.8182 14.4237 0.19 Revisionato
2019/03/15 23:09:0.24 1.1 40.8267 14.4097 1.35 Revisionato
2019/03/15 23:04:59.94 -0.2 40.8185 14.4245 0.15 Revisionato
2019/03/15 22:02:18.34 -0.6 40.8220 14.4310 0.15 Revisionato
2019/03/14 02:23:24.28 1.8 40.8280 14.4753 0.31 Revisionato
2019/03/13 07:11:7.23 -0.6 40.8218 14.4278 0.09 Revisionato
2019/03/13 04:34:40.81 0.8 40.8140 14.4600 1.61 Revisionato
2019/03/12 14:10:3.49 -0.4 40.8237 14.4302 0.23 Revisionato
2019/03/12 02:32:30.56 -0.4 40.8190 14.4297 0.10 Revisionato
2019/03/11 01:24:59.71 0.0 40.8238 14.4257 0.10 Revisionato
2019/03/11 01:18:39.51 -0.6 40.8213 14.4262 0.06 Revisionato
2019/03/10 17:14:57.24 -0.1 40.8162 14.4245 0.13 Revisionato
2019/03/09 03:17:0.37 -0.1 40.8200 14.4310 0.08 Revisionato
2019/03/09 02:44:27.73 0.6 40.8253 14.4233 0.26 Revisionato
2019/03/09 00:11:20.37 0.2 40.8193 14.4302 0.09 Revisionato
2019/03/08 10:20:22.10 0.0 40.8167 14.4265 0.09 Revisionato
2019/03/07 14:53:1.38 -0.2 40.8178 14.4232 0.36 Revisionato
2019/03/07 03:01:35.50 0.8 40.8247 14.4272 0.28 Revisionato
2019/03/06 18:50:45.82 -0.1 40.8203 14.4267 0.34 Revisionato
2019/03/05 20:29:46.87 -0.1 40.8177 14.4283 0.63 Revisionato
2019/03/05 17:30:19.66 0.4 40.8172 14.4235 0.90 Revisionato
2019/03/05 10:56:10.65 0.7 40.8197 14.4228 0.93 Revisionato
2019/03/05 10:32:31.23 0.3 40.8165 14.4217 0.60 Revisionato
2019/03/04 13:00:24.89 -0.2 40.8188 14.4312 0.06 Revisionato
2019/03/04 11:38:30.41 0.1 40.8205 14.4318 0.19 Revisionato
2019/03/03 23:50:43.51 -0.1 40.8230 14.4342 0.04 Revisionato
2019/03/03 14:02:49.43 0.1 40.8168 14.4233 0.58 Revisionato
2019/03/03 05:08:33.60 -0.1 40.8218 14.4302 0.25 Revisionato
2019/03/02 17:11:25.15 -0.2 40.8188 14.4303 0.35 Revisionato
2019/03/01 19:40:54.85 -0.1 40.8223 14.4268 0.04 Revisionato
2019/03/01 19:28:38.24 1.0 40.8183 14.4260 0.10 Revisionato
2019/03/01 18:59:29.30 0.3 40.8207 14.4282 0.14 Revisionato
2019/03/01 18:44:28.42 0.7 40.8195 14.4277 0.09 Revisionato
2019/03/01 18:43:19.38 1.0 40.8182 14.4263 0.10 Revisionato
2019/03/01 18:30:15.22 -0.4 40.8203 14.4260 0.40 Revisionato



Flegrei
Sono stati 112 gli eventi registrati a marzo. Rimandiamo alla lettura del bollettino.
Nulla in particolare da segnalare se non il persistere del sollevamento del suolo, come già noto e le altre anomalìe diffuse nei dati monitorati.

Ischia
Nessun evento a marzo. Rimandiamo alla lettura del bollettino.

 



1/4/19 AVVISO INGV OV SU PROBABILI DISSERVIZI DATABASE PLINIO  E SISMOGRAMMI
Riportiamo di seguito l'avviso che è comparso sulla pagina del database Plinio (link).
Speriamo in un ulteriore miglioramento e potenziamento del servizio in attesa dell'accoglimento della Nostra istanza relativa alla pubblicazione in tempo reale degli altri dati raccolti dalle reti di monitoraggio. Preannunciamo qualche Nostra novità in arrivo anche sul Nostro portale. Ci risultano non aggiornati anche i sismogrammi.

"Avviso per il pubblico: è in atto una ristrutturazione ed una riorganizzazione dei database sismologici dell'Osservatorio Vesuviano. Durante questa fase di transizione potrebbe saltuariamente accadere che gli eventi "Preliminari" possano comparire più di una volta nel sottostante elenco. Questo non corrisponde, ovviamente, a due eventi distinti ma esclusivamente a problemi o errori dei nuovi sistemi in fase di test. Ci scusiamo per l'eventuale disagio arrecato."




27/3/19 INGV OV BLINDA SISMOGRAMMI CON INTRODUZIONE FILIGRANA - AGGIORNAMENTO CATALOGAZIONI SCIAME VESUVIO
Ore 13.45
Dunque all'indomani del trambusto seguito allo sciame del 25 del Vesuvio, qualcosa ha spinto il sezionale di INGV di Napoli, Osservatorio Vesuviano, ad introdurre una filigrana sullo sfondo dei sismogrammi che pubblica online. Precisiamo che già esisteva in alto su ogni sismogramma l'indicazione dell'Ente pubblico che pubblica il sismogramma: Osservatorio Vesuviano Centro di Monitoraggio. Evidentemente la Direzione ha ritenuto non più sufficiente tale indicazione. Fatto sta che, dopo lo sciame del 25, ora campeggia, non senza anche un fastidio per la lettura del sismogramma, la dicitura anzidetta che potete riscontrare sui sismogrammi online sul Nostro portale e su quello INGV OV.
Intanto, proseguono le catalogazioni degli eventi dello sciame con limature di magnitudo e variazioni dei valori ipocentrali ed epicentrali. Catalogati in via preliminare tutti gli eventi localizzati. Rivista ad 1.6 da 1.5 la magnitudo dell'evento massimo. Le profondità degli eventi dello sciame sono comprese quasi tutte nei primi 500metri sotto l'edificio vulcanico in corrispondenza del condotto eruttivo. Gli epicentri dello sciame, infatti, sono concentrati nell'area craterica sul bordo nord del gran cono in assonanza con gli epicentri maggioritari degli ultimi anni.


26/3/19 EDITORIALE GESTORE
Link


26/3/19 FLEGREI: DAL SETTIMANALE CONFERMATI EVENTI DA NOI SEGNALATI - VESUVIO: ANCORA MANCANTI MOLTE CATALOGAZIONI. RIVISTE ALCUNE MAGNITUDO.
Ore 15.50
Flegrei
Pubblicato il bollettino settimanale (link-lettura raccomandata) 19-26 marzo aggiornato alle ore 12 di oggi. Sedici i terremoti registrati; localizzati 13.
A commento, confermati gli eventi da Noi segnalati in esclusiva assoluta,  compreso lo sciame del 21. Il tasso di sollevamento del suolo ci sembra leggermente in accelerazione ma occorrono ulteriori dati per averne conferma. La temperatura alla fumarola principale dei Pisciarelli rimane su livelli alti intorno ai 115°C, mentre stabile è il flusso di CO2.
Segnaliamo un evento in particolare per la profondità ed epicentro. Si tratta del terremoto registrato il 24/3 alle 16.12.32 sec. locali che è stato registrato in mare, zona Baia ad una profondità di 3.73km. Sia la profondità che l'epicentro sono "insoliti" (ovviamente avuto riguardo alla sismicità degli ultimi anni).

Vesuvio
Portata da 0.6 ad 1.5 la magnitudo dell'evento di questa notte delle 1.30.42 locali che ci eravamo permessi di suggerire come "provvisoria" giusto per non essere pedanti in quanto l'evento sembrava di tutta evidenza superiore a 0.6. Non vogliamo polemizzare anche perché il personale avrà avuto ed ha molto da fare nel catalogare tutti gli eventi dello sciame di ieri.
Mancano ancora le catalogazioni di molti eventi, date ancora in "automatico" e mancano quelle "revisionate".
Quanto alla sismicità, dall'ultima Nostra news di stamane ci sembra di aver notato solo uno o due eventi di microsismicità.
 


26/3/19 VESUVIO: NOTTE CON POCHI EVENTI
Ore 6.45
Notte con pochi eventi (3 o 4) visibili sui tracciati sismici del Vesuvio. L'evento più intenso è stato registrato alle ore 01.30.42 sec. circa locali catalogato con md provvisioria da INGV OV pari a 0.6. Registrati probabilmente altri due o tre micro eventi.
Dunque la situazione dal punto di vista sismico e per quanto osservabile sembra essere tornata alla normalità. L'evento delle 00.02.21 sec. circa locali corripsonde ad un terremoto di magnitudo 2.7 avvenuto in provincia di Avellino e quindi non è del Vesuvio.
INGV OV ha catalogato in parte alcuni eventi dello sciame di ieri. In giornata dovrebbero arrivare le catalogazioni definitive e revisionate.
Vi terremo aggiornati.



25/3/19 VESUVIO: SCIAME IN CORSO - Prima news ore 18.35
NEWS LIVE IN CONTINUO AGGIORNAMENTO
Ore 23.07 - Aggiornamento
I
NGV OV sta procedendo alla catalogazione preliminare degli eventi localizzati. E' bene ribadire per l'ennesima volta che gli eventi catalogati su Plinio sono solo quelli localizzabili. Per il numero totale dei terremoti registrati occorre attendere il bollettino mensile. La Nostra stima, come sempre, comprende tutti i probabili terremoti e non solo quelli localizzabili. Ciò detto, al momento, come potete vedere dall'elenco, l'evento più intenso è quello da Noi correttamente individuato delle ore 19.43.57 sec. UTC (20.43.57 locali) con magnitudo pari a 1.5. Gli epicentri che man mano vengono rideterminati da "automatico" in "preliminare" sono localizzati in area craterica e le profondità sembrano comprese tra poche centinaia di metri e i 2km. Ripetiamo: sono dati preliminari e nulla esclude che vengano inseriti ulteriori eventi perché localizzati ad una analisi più approfondita.
Intanto non sembrano visibili, dopo gli ultimi segnalati, ulteriori eventi sul tracciato BKE.
Vi lasciamo alle catalogazioni disponibili su Plinio al momento in cui scriviamo.
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/03/25 21:02:23.00 0.4 40.8175 14.4327 1.18 Preliminare
2019/03/25 20:56:33.00 0.1 40.8235 14.4257 0.22 Preliminare
2019/03/25 20:02:46.00 0.2 40.8277 14.4233 0.72 Preliminare
2019/03/25 20:01:57.00 0.1 40.8210 14.4298 0.19 Preliminare
2019/03/25 19:52:5.00 0.8 40.8228 14.4243 0.88 Preliminare
2019/03/25 19:48:58.00 0.9 40.8257 14.4225 0.80 Preliminare
2019/03/25 19:48:28.00 0.5 40.8253 14.4265 0.10 Preliminare
2019/03/25 19:43:57.00 1.5 40.8228 14.4253 0.63 Preliminare
2019/03/25 19:16:41.00 0.6 40.8228 14.4228 0.25 Preliminare
2019/03/25 19:11:6.00 0.1 40.8173 14.4220 2.02 Preliminare
2019/03/25 18:26:40.00 N.D. 40.8327 14.3883 0.28 Automatico
2019/03/25 18:18:29.00 N.D. 40.8248 14.4263 0.06 Automatico
2019/03/25 18:17:8.00 N.D. 40.8250 14.4250 0.40 Automatico
2019/03/25 18:06:53.00 N.D. 40.8218 14.4368 1.98 Automatico
2019/03/25 18:06:33.00 0.7 40.8257 14.4233 0.21 Preliminare
2019/03/25 18:02:16.00 1.4 40.8223 14.4262 0.55 Preliminare
2019/03/25 17:59:5.00 N.D. 40.8320 14.4130 2.47 Automatico
2019/03/25 17:57:38.00 N.D. 40.8218 14.4308 0.62 Automatico
2019/03/25 17:54:10.00 N.D. 40.8080 14.4283 0.00 Automatico
2019/03/25 17:53:25.00 N.D. 40.8252 14.4253 0.47 Automatico
2019/03/25 17:52:29.00 N.D. 40.7950 14.4142 5.19 Automatico
2019/03/25 17:51:21.00 N.D. 40.8238 14.4213 0.17 Automatico
2019/03/25 17:50:33.00 N.D. 40.8803 14.5033 3.31 Automatico
2019/03/25 17:50:9.00 N.D. 40.7772 14.4115 2.00 Automatico
2019/03/25 17:48:48.00 N.D. 40.8237 14.4202 0.42 Automatico
2019/03/25 17:47:15.00 1.1 40.8223 14.4228 0.09 Preliminare
2019/03/25 17:45:57.00 N.D. 40.8253 14.4258 0.06 Automatico
2019/03/25 17:45:11.00 1.2 40.8205 14.4285 1.24 Preliminare
2019/03/25 17:44:27.00 N.D. 40.8232 14.4262 0.03 Automatico
2019/03/25 17:43:7.00 N.D. 40.8158 14.4273 1.19 Automatico
2019/03/25 17:41:51.00 N.D. 40.9125 14.2708 0.95 Automatico
2019/03/25 17:39:45.00 0.2 40.8253 14.4265 0.09 Preliminare
2019/03/25 17:38:48.00 1.1 40.8142 14.4233 0.17 Preliminare
2019/03/25 17:35:25.00 N.D. 40.8198 14.4115 0.04 Automatico
2019/03/25 17:32:40.00 1.0 40.8237 14.4233 0.28 Preliminare
2019/03/25 17:30:31.00 N.D. 40.7572 14.4938 1.84 Automatico
2019/03/25 17:29:41.00 N.D. 40.8165 14.4203 0.60 Automatico
2019/03/25 17:27:28.00 N.D. 40.8092 14.4295 0.04 Automatico



Ore 22.07 - Aggiornamento
Il secondo sciame sembra essersi concluso alle 21.16 circa locali ed è consistito in circa 15-18 eventi, di cui uno più intenso chiaramente visibile sui tracciati registrato alle ore 20.43.55 sec. circa locali (19.43.55 sec. UTC).
Dalle 21.56.33 sec. circa locali in poi notiamo altri tre piccoli eventi di bassissima intensità.


Ore 21.15 - Aggiornamento
Proseguono piccoli eventi. Pubblichiamo ultimo sismogramma con suddivisione ideale in due sciami degli eventi in corso:
Link

Purtroppo segnaliamo che la mancata pubblicazione di altri dati in LIVE (temperatura fumarole, dati geochimici, sollevamento suolo, inclinazione, etc..) da parte di INGV OV costituisce un grave limite al diritto di informazione ed accesso ai dati da parte dei cittadini vesuviani esposti a pericolo di vita.



Ore 20.50 - Aggiornamento
Nuovo evento piuttosto evidente sui tracciati alle ore 20.43.55 sec. locali, seguito da altri eventi minori. Forse è l'evento più intenso dello sciame che quindi sembra riprendere. Intanto INGV OV ha catalogato solo alcuni eventi in via prleiminare. News live qui.

Ore 20.00 - Aggiornamento
Al momento in cui scriviamo INGV OV non ha ancora catalogato alcun evento dello sciame essendovi su Plinio le sole rilevazioni in "automatico" di alcuni eventi dello sciame da Noi segnalato in esclusiva assoluta.
Da circa 30 minuti non sembrano visibili ulteriori eventi. In totale dalle 18.26 alle 19.33 locali abbiamo contato circa settanta eventi, molti di bassissima intensità ed alcuni invece più evidenti ma comquneu di magnitudo tale da non essere avvertiti dalla popolazione (magnitudo inferiore a 2.0).


Ore 19.36 - Aggiornamento
Negli ultimi minuti si registrano meno eventi. Ancora una volta non sapere cosa accade in tempo reale all'inclinazione del suolo, alle fumarole, alla temperatura e via discorrendo costituisce un grosso limite per i cittadini esposti a pericolo di vita ai quali non è consentito l'accesso in modalità live e tempo reale alle predette informazioni.
Al momento di quest'ultimo aggiornamento (ore 19.36) non sono ancora disponibili le catalogazioni dei terremoti.

Ore 19.15 - Aggiornameno
Dunque prosegue ancora lo sciame anche se negli ultimi minuti l'attività sismica semrba in diminuzione. Ad ogni modo resta uno sciame caratterizzato dall'elevato numero di terremoti (almeno una ottantina) in poco più di 50 minuti. SI tratta ribadiamo ancora di eventi di bassa magnitudo non avvertibili dalla popolazione.

Ore 19.02 -Aggiornamento
Contonua lo sciame che orma consta di molti terremoti una settantina almeno non avvertibili dalla popolazione in quanto di magnitudo relativamente basse. Seguiamo live l'evolversi della situazione.


Ore 18.50 - Aggiornamento -
Lo sciame si rpesenta particolare con numero molto elevato di eventi. AL momento le magnitudo sembrano basse (meno di 1.5-1.7). Seguiamo con attenzione l'evolversi della situazione visto che la sismicità prosegue in maniera quasi costante. AL momento abbiamo contato almeno 50 eventi anche se non è possibile stabilire il numero esatto stante l'assoluta prossimità degli eventi.


Ore 18.35 In fase di scrittura
Uno sciame di eventi è in corso. Seguiamo gli eventi con aggiornamento continuo qui.
Lo sciame si sta intensificando rispetto alla prima news con una serie continua di eventi che è in corso da circa 15 minuti. Qui aggiornamenti LIVE.
Lo sciame





23/3/19 VESUVIO: TERREMOTO EVIDENTE SUI TRACCIATI - AGGIORNATA CAM FLEGREI
Ore 7.30
Un terremoto molto evidente sul tracciato BKE è stato registrato alle ore 7.04.42 sec. circa locali. La catalogazione preliminare di INGV OV parla di una magnitudo pari ad 1.8, profondità di 1km ed epicentro ad est del gran cono, sul bordo del Somma.
Riteniamo, solo sulla scorta di Nostre pluriennali osservazioni empiriche, che l'evento possa aver avuto una md maggiore, stimabile intorno a 2.0 -2.2. Vedremo se verrà poi revisionata da INGV OV. L'evento è stato preceduto da altro evento minore con profondità pari a 2.33km più o meno col medesimo epicentro.
Rimettiamo sismogramma e catalogazioni preliminari INGV OV:
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/03/23 06:04:42.00 1.8 40.8222 14.4488 1.01 Preliminare
2019/03/23 05:15:6.00 0.3 40.8170 14.4388 2.33 Preliminare

Link sismogramma

Abbiamo aggiornato la cam dei Flegrei sostituendola con quella della BOA CUMAS (che restituisce anche una visuale maggiore del golfo) in quanto la precedente risultava offline da giorni. Ricordiamo che la cam è gestita da INGV OV e solo ospitata sul Nostro sito. 


21/3/19 FLEGREI: ULTERIORI EVENTI
Ore 22.15 - Aggiornata alle ore 22.30
Segnaliamo ulteriori eventi sismici in atto ai Flegrei.  Tre sono visibili abbastanza chiaramente sui tracciati e sono stati registrati tra le 21.53 - 21.54 locali. Ma Noi abbiamo notato altri 3-4 probabili eventi alle 21.05.11 sec. e 21.10-21.13 locali ed altri due o tre dalle 21.54 alle 21.59.
Continua dunque l'attività sismica del vulcano flegreo con eventi di bassa intensità.
Al momento in cui scriviamo INGV OV ha catalatogato e localizzato un evento, quello delle 21.53.30 secondi ora locale attribuendogli una magnitudo pari a 0.6 (rivista a 0.7 con aggiornamento delle ore 22.27), profondità 1km circa, epicentro area Pisciarelli. Localizzato un ulteriore evento delle ore 21.54.08 sec. con md 0.0, prof. 0.8km, epicentro Pisciarelli (agg.22.30).
Aggiornamento catalogazioni Plinio (alle 22.30):
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/03/21 20:54:8.00 0.0 40.8265 14.1408 0.80 Preliminare
2019/03/21 20:53:30.00 0.7 40.8252 14.1447 0.97 Preliminare
2019/03/21 03:11:57.00 0.5 40.8313 14.1610 2.01 Preliminare


Seguono ultime catalogazioni presenti su Plinio (news ore 22.15):
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/03/21 20:53:30.00 0.6 40.8252 14.1447 0.97 Preliminare
2019/03/21 03:11:57.00 0.5 40.8313 14.1610 2.01 Preliminare





21/3/19 FLEGREI: NUOVO SCIAME NELLA NOTTE - EVENTI DI BASSA INTENSITA'
Ore 6.55
Un nuovo sciame di eventi è stato registrato ai Flegrei nella notte. Al momento INGV OV ha localizzato e catalogato, mediante pubblicazione sul portale Plinio, sei eventi tutti di bassa magnitudo (md max 0.5). Gli epicentri sono localizzati in zona Agnano ed hanno una profondità media di circa 2km. Si tratta di catalogazioni preliminari. Non si esclude che ulteriori eventi minori non siano localizzabili e quindi non presenti in Plinio. A Noi sembra vi siano almeno altri 4-5 eventi minori. Lo sciame, per quanto osservabile, ha avuto inizio alle 3.35 e terminato alle 4.12 circa locali con l'evento più intenso registrato alle ore 4.11.57 sec. locali.
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/03/21 03:11:57.00 0.5 40.8313 14.1610 2.01 Preliminare
2019/03/21 03:11:41.00 0.1 40.8302 14.1607 2.00 Preliminare
2019/03/21 02:56:40.00 0.1 40.8287 14.1657 1.19 Preliminare
2019/03/21 02:37:46.00 0.1 40.8313 14.1585 1.74 Preliminare
2019/03/21 02:36:57.00 N.D. 40.8275 14.1517 2.00 Preliminare
2019/03/21 02:35:22.00 0.2 40.8313 14.1620 1.07 Preliminare



19/3/19 FLEGREI: 91 TERREMOTI NELLA SETTIMANA 12-19 MARZO. CONFERMATO SCIAME DEL 15 ED ULTERIORI EVENTI, TRA CUI ANCHE QUELLI DA NOI SEGNALATI IN ESCLUSIVA ASSOLUTA IL 17
Ore 17.00
Dunque ben 91 terremoti registrati ai Flegrei nella settimana 12-19 marzo alle 12 locali. Di questi 61 sono stati localizzati (e quindi riportati in Plinio). Confermato lo sciame del giorno 15 segnalato in esclusiva assoluta da Noi di Meteovesuvio; sciame consistito di ben 61 eventi con epicentro tra via Napoli-Accademia e Pisciarelli. Confermati anche gli eventi da Noi segnalati del giorno 17.
Quanto al sollevamento del suolo, al momento, non si evidenzia un'accelerazione. Il dato settimanale, tuttavia, potrebbe non essere attendibile sotto questo aspetto atteso il ritardo con cui potrebbe essere visibile una eventuale accelerazione nei dati definitivi. Rimane su valori medio/alti la temperatura ai Pisciarelli posizionatasi da qualche settimana sui 115 °C.  Stabile  il flusso di CO2 alla fumarola principale dei Pisciarelli.
Rimandiamo alla lettura del bollettino ove è presente anche l'elenco completo dei terremoti (localizzati e non).


19/3/19 FLEGREI: ATTIVITA' SISMICA NELLA NOTTE - NUOVA PAGINA COLLI ALBANI
Ore 6.45
I Flegrei hanno fatto registrare ulteriore attività sismica nella notte e nella serata di ieri con almeno tre eventi localizzati da INGV OV in area Pisciarelli e poco più ad est ad una profondità compresa tra 0.8 - 2km circa (levento più ad est ha profondità maggiore, mentre quelli ai Pisciarelli hanno profondità inferiore al km). Gli eventi hanno avuto una magnitudo di 0.8, 0.5, e 1.0. Si tratta di catalogazioni preliminari. Nel pomeriggio di oggi uscirà il bollettino settimanale e vedremo quali e quanti ulteriori eventi sono stati registrati oltre a quelli localizzati nella settimana 12-19 marzo. Probabile una accelerazione del sollevvamento del suolo.
Nella giornata di ieri abbiamo implementato una nuova area dedicata ai Colli Albani che contiamo di migliorare. Ulteriori novità nei prosismi giorni.
Seguono catalogazioni presenti su Plinio post sciame del 15:
Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/03/19 03:45:58.00 1.0 40.8257 14.1447 0.90 Preliminare
2019/03/18 22:42:8.00 0.5 40.8255 14.1568 1.95 Preliminare
2019/03/18 18:54:8.00 0.8 40.8243 14.1425 0.86 Preliminare
2019/03/17 13:42:21.00 -0.6 40.8267 14.1437 0.71 Preliminare
2019/03/16 01:13:54.00 -0.4 40.8253 14.1443 0.83 Preliminare

 
 


17/3/19 FLEGREI: PROBABILE SCIAME DI MICRO EVENTI
Ore 16.00
Segnaliamo che a partire dalle ore 14.42 circa locali sono stati registrati ai Campi Flegrei una serie di micro eventi in sciame. INGV OV ha localizzato un evento (14.42.21 sec circa locali) con md -0.6, prof.0.7 epicentro area Pisciarelli. Tuttavia a Noi risultano altri probabili eventi minori registrati dalle 14.42 alle 14.50 circa locali (circa 6-7) ed altri (4-5 circa) dalle 15.26 alle 15.29 circa locali, per un totale di circa 10-12 eventi.
Come sempre questi eventi da Noi segnalati, se si tratta di terremoti del vulcano, potrebbero non essere localizzabili e quindi non presenti in Plinio. Di essi troveremo quindi notizia nel bollettino settimanale.




15/3/19 COMUNICATO
Ore 17.50
+++++++++ COMUNICATO ++++++
Lo sciame di oggi registrato ai Flegrei dimostra, ancora una volta, come sia ormai indifferibile la possibilità per i cittadini di accedere in tempo reale a tutti i dati raccolti dalle reti di monitoraggio relative al Vesuvio, Flegrei ed Ischia.
Come noto, Meteovesuvio ha ottenuto molto in questi anni di lotta (basta leggere, a titolo esemplificativo il bollettino mensile di gennaio 2014 ed i tre attuali per comprendere in parte quanto abbiamo ottenuto). Ma non basta.
E' diritto dei cittadini esposti a rischio conoscere in tempo reale e liberamente tutti i dati del monitoraggio, non solo quelli sismici. Ad. es., cosa fa la temperatura di una fumarola, come si solleva il suolo, come varia il livello e la temperatura dei pozzi e delle falde.
Per questo il 3/12/18 esperimmo un SONDAGGIO lampo che ebbe molto successo con un sonoro 80% di persone che si dissero non soddisfatte delle politiche di divulgazione messe in atto da INGV Osservatorio Vesuviano.
Memori di tale risultato, sulla scorta di precise disposizioni normative, in data odierna abbiamo quindi inviato una richiesta ufficiale a mezzo PEC ad INGV OV ove abbiamo chiesto:
1) la pubblicazione in tempo reale sul sito INGV OV http://www.ov.ingv.it dei dati relativi alle temperature e geochimica delle fumarole acquisite dalle stazioni automatiche presenti sul Vesuvio ed ai Campi Flegrei;
2) la pubblicazione di un catalogo od elenco dei terremoti a bassa frequenza (LF-LP-VLP) che si registrano al Vesuvio, ai Flegrei e ad Ischia con aggiornamento in tempo reale, giornaliero, settimanale e/o mensile;
3) la pubblicazione in tempo reale sul sito INGV OV dei dati relativi all'inclinazione/sollevamento del suolo rilevati dalle stazioni automatiche presenti al Vesuvio ed ai Flegrei;
4) la pubblicazione sul sito e/o nei bollettini mensili dei dati relativi al monitoraggio dei pozzi e falde acquifere dell'area vesuviana.
Nei giorni scorsi avevamo comunque chiesto i Rendiconti semestrali II sm. 2017, I e II sem. 2018.
Vi terremo aggiornati sugli esiti delle Nostre istanze.
Un saluto a tutti.
Il gestore del sito e pagina
avv. Giuseppe D'Aniello



15/3/19 FLEGREI: SCIAME IN CORSO CON EVENTO AVVERTITO DALLA POPOLAZIONE (prima news ore 6.27)
Ore 17.00 Aggiornamento
Come anticipato nell'aggiornamento delle 9.20, lo sciame sembra concluso con gli eventi delle 7.09. Come detto qualche altro evento è stato registrato in giornata. INGV OV non ha emesso alcun comunicato e pertanto non sono note eventuali variazioni registrate negli altri parametri monitorati, vale a dire: temperature fumarole, composizione dei gas, inclinazione e sollevamento del suolo. 



Ore 13.45 Aggiornamento
Segnaliamo un altro probabile micro evento registrato alle ore 13.28.24 sec. circa locali. Anche per questo evento potrebbe non essere possibile la localizzazione e, pertanto, non presente in Plinio dove, lo ribadiamo, sono presenti tutti gli eventi VT localizzati.

Ore 12.30 - Aggiornamento
Segnaliamo un ulteriore evento registrato alle ore 11.29.24 secondi locali con md 1.1, prof. 1.5km circa epicentro zona a sud di Agnano. Sono stati localizzati e catalogati anche gli eventi da Noi segnalati in escluvia assoluta delle 7 e 7.09 circa.

Ore 9.20 - Aggiornamento
Rivista da 2 a 2.5 la magnitudo dell'evento più energetico dello sciame, confermato invece l'epicentro e la profondità. Si tratta sempre di catalogazione preliminare. Salgono a 36 gli eventi localizzati. Al momento lo sciame sembra comunque essersi concluso con gli ultimi probabili eventi delle 7.09 locali da Noi segnalati (forse non localizzabili e quindi non presenti su Plinio).
Intanto nei giorni scorsi al Vesuvio sono stati registrati altri due eventi che, in base alle catalogazioni preliminari, hanno un epicentro "insolito" localizzato alle falde del vulcano poco sopra il centro di Terzigno.
Tornando ai Flegrei riportiamo l'elenco delle catalogazioni aggiornate:

Tempo origine (UTC) Magnitudo Latitudine N Longitudine E Profondità (km) Note
2019/03/15 05:20:47.00 0.6 40.8293 14.1488 1.88 Preliminare
2019/03/15 04:57:5.00 0.7 40.8223 14.1517 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:56:45.00 0.6 40.8100 14.1490 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:56:40.00 0.6 40.8203 14.1490 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:53:54.00 0.0 40.8202 14.1547 0.10 Preliminare
2019/03/15 04:50:51.00 0.2 40.8195 14.1562 1.13 Preliminare
2019/03/15 04:49:51.00 1.1 40.8213 14.1645 1.42 Preliminare
2019/03/15 04:44:57.00 0.0 40.8315 14.1402 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:44:35.00 0.8 40.8277 14.1662 1.37 Preliminare
2019/03/15 04:40:36.00 1.1 40.8253 14.1517 2.47 Preliminare
2019/03/15 04:36:44.00 0.1 40.8255 14.1573 1.67 Preliminare
2019/03/15 04:28:58.00 -0.7 40.8313 14.1570 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:27:57.00 0.5 40.8275 14.1490 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:26:41.00 2.5 40.8243 14.1490 1.32 Preliminare
2019/03/15 04:25:31.00 0.3 40.8220 14.1490 0.83 Preliminare
2019/03/15 04:24:5.00 0.3 40.8258 14.1517 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:20:40.00 0.0 40.8252 14.1428 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:20:26.00 N.D. 40.8255 14.2455 2.43 Automatico
2019/03/15 04:19:27.00 0.3 40.8375 14.1442 1.06 Preliminare
2019/03/15 04:16:20.00 -0.1 40.8262 14.1517 1.77 Preliminare
2019/03/15 04:12:39.00 -0.5 40.8258 14.1517 2.00 Preliminare
2019/03/15 04:10:26.00 0.5 40.8218 14.1517 1.64 Preliminare
2019/03/15 04:07:59.00 0.1 40.8203 14.1530 0.55 Preliminare
2019/03/15 04:03:44.00 0.3 40.8275 14.1473 1.84 Preliminare
2019/03/15 04:00:22.00 0.6 40.8225 14.1478 1.26 Preliminare
2019/03/15 03:59:44.00 0.1 40.8313 14.1490 1.65 Preliminare
2019/03/15 03:58:2.00 0.2 40.8228 14.1602 1.46 Preliminare
2019/03/15 03:36:24.00 0.2 40.8208 14.1587 1.83 Preliminare
2019/03/15 03:36:23.00 0.2 40.8218 14.1553 1.97 Preliminare
2019/03/15 02:53:11.00 0.9 40.8255 14.1517 2.00 Preliminare
2019/03/15 02:51:38.00 -1.5 40.8313 14.1545 0.82 Preliminare
2019/03/15 02:51:13.00 -0.5 40.8313 14.1497 1.29 Preliminare
2019/03/15 02:50:22.00 0.1 40.8252 14.1553 1.76